Lina Wertmuller Oscar 2020

David Lynch, Wes Studi e Lina Wertmüller riceveranno degli Oscar onorari alla carriera mentre a Geena Davis sarà assegnato con il Premio Umanitario Jean Hersholt, a dare l’annuncio è l’Academy of Motion Picture Arts & Sciences in vista degli Oscar 2020. Le quattro statuette degli Oscar saranno consegnate durante l’11° Annual Governors Awards dell’Academy di domenica 27 ottobre, e i nomi selezionati sono il risultato di un cambiamento più ampio dell’organizzazione dietro ai prestigiosi premi cinematografici per riconoscere donne e membri di gruppi sotto-rappresentati.

 

“Questi premi ogni anno riconoscono le persone che si sono dedicate a una vita di realizzazione artistica e hanno apportato contributi eccezionali al nostro settore, e non solo – ha dichiarato il presidente dell’Academy, John Bailey – È con grande piacere che annunciamo i destinatari di quest’anno.”

A Geena Davis, premio Oscar per Turista per caso e la star di Thelma & Louise, sarà riconosciuto il suo impegno per la difesa della parità di genere nei media.

Wes Studi è un attore Cherokee-Americano i cui crediti includono Balla coi Lupi, L’Ultimo dei Moicani e Heat La Sfida. In un comunicato stampa che annunciava la selezione di Studi, l’Accademia lo ha lodato per aver “…ritratto forti personaggi nativi americani con intensità e autenticità” e ha evidenziato il suo coinvolgimento nella politica e nell’attivismo dei nativi americani.

Lina Wertmüller ha fatto storia nel 1976 quando è diventata la prima donna a ricevere una nomination all’Oscar per la regia con Pasqualino Settebellezze. Ad oggi, solo cinque donne sono state nominate al premio. Kathryn Bigelow (The Hurt Locker) è l’unica regista donna ad aver vinto il premio.

David Lynch è un regista pioneristico che sicuramente non ha bisogno di presentazioni. Ha contribuito a introdurre elementi d’avanguardia nel cinema popolare con film del calibro di Velluto Blu e Mulholland Drive. Ha ricevuto tre nomination all’Oscar per Mulholland Drive, Velluto Blu e The Elephant Man, oltre a una sceneggiatura adattata per quest’ultimo. È, tra le altre cose, l’autore di Twin Peaks, serie televisiva con cui è in debito tutta la produzione contemporanea di serie per la tv e le nuove piattaforme.