paul rudd

Essere il protagonista di uno dei più grandi e importanti blockbuster della storia del cinema ha cambiato drasticamente il corso della carriera di Leonardo DiCaprio, giovane attore ch all’inizio degli anni Novanta contava apparizioni in tv con la serie Growing Pains e sul grande schermo in pellicole come Voglia di ricominciare e Buon compleanno Mr.Grape. Sul set di Romeo + Giulietta incontra poi Paul Rudd, che a quanto pare potrebbe averlo convinto ad accettare il ruolo di Jack Dawson in Titanic, kolossal di James Cameron, come dichiarato dalla star di Ant-Man durante il Graham Norton Show l’altra sera:

 

All’epoca, mio ​​padre era un esperto del Titanic ed era solito parlare alle persone di tutto il mondo della nave, perfino nelle università…Ricordo che era il mio ultimo giorno di riprese di Romeo + Juliet, e quella sera uscimmo a bere una cosa al bar con il cast. Mi trovavo nella stessa auto con Leo che mi disse ‘Mi hanno offerto questo film, ed è un film grosso’. Fino ad allora aveva recitato solo in film indipendenti, quindi era preoccupato dal fatto che Titanic fosse prodotto da uno studio…Risposi che mi sembrava incredibile, visto che sapevo tutto della nave grazie a mio padre, e quando mi confidò di non sapere cosa fare io gli dissi che avrebbe dovuto!“.

Sappiamo benissimo com’è andata: DiCaprio si è unito al cast del film di Cameron lavorando con attori del calibro di Kate Winslet, Billy Zane e molti altri, eppure ascoltare questo aneddoto di Rudd, seppur divertente e poco “attendibile”, ci fa credere quel consiglio abbia funzionato…

Paul Rudd: 10 cose che non sai sull’attore

Fonte: The Graham Norton Show