In una recente intervista con Consequence of Sound, Quentin Tarantino ha parlato del suo capitolo della saga di Halloween che non è mai stato realizzato.

Forse non tutti sono a conoscenza del fatto nel 1994 la Miramax propose a Quentin Tarantino la possibilità di dirigere Halloween 6 – La maledizione di Michael Meyers: il regista de Le Iene e Pulp Fiction rifiutò, e il progetto venne affidato a Joe Chappelle, che diresse il film basandosi su una sceneggiatura di Daniel Farrands. La pellicola uscì nelle sale nel 1995.

Nel corso dell’intervista, Tarantino ha spiegato che Halloween 6 avrebbe dovuto rivelare al pubblico chi era il misterioso “uomo in nero” che libera Michael Myers di prigione alla fine di Halloween 5 – La vendetta di Michael Myers, uscito nel 1989:

“Non avevo ancora deciso chi doveva essere quell’uomo”, ha spiegato Quentin Tarantino. “L’unica cosa che avevo in mente erano i primi venti minuti, con questo personaggio in stile Lee Van Cleef e Michale Myers per viaggiano per strada e che si fermano in diversi bar e locali, con Michael che fa una strage in ogni posto in cui si fermano, lasciando una scia di morte sulla Route ’66.”

Sempre nel corso della medesima intervista, però, Tarantino ha avuto anche modo di aggiornare brevemente sul suo chiacchieratissimo film della saga di Star Trek, progetto che lo stesso regista ha sviluppato insieme a J.J. Abrams e la cui sceneggiatura è stata scritta da Mark L. Smith (Revenant – Redivivo).

A quanto pare Tarantino non ha ancora le idee chiare sul progetto, e potrebbe addirittura decidere di accantonarlo per sempre: “Mi sto allontanando dal film”, ha spiegato il regista. “La verità però è che non ho ancora parlato con nessuno della Paramount Pictures.”

In seguito a queste dichiarazioni alquanto sibilline, Deadline è intervenuto per chiedere al regista un chiarimento sulla questione, il quale ha specificato: “Potrei prendere la distanza dal progetto, ma vedremo. Non ho ancora veramente deciso, né ho parlato con chi è coinvolto nella cosa. Non c’è ancora nulla di ufficiale.”

LEGGI ANCHE – Quentin Tarantino su Kill Bill 3: “Ho un’idea interessante”

Ricordiamo che l’ultimo film di Tarantino, C’era una volta a Hollywood, ha ricevuto 5 nomination ai Golden Globes 2020, incluso Miglior Film (Musical o Commedia), Miglior Regia, Miglior Attore Protagonista (Musical o Commedia) per Leonardo DiCaprio e Miglior Attore Non Protagonista per Brad Pitt. Il film ha ottenuto anche 4 candidature ai SAG Awards 2020 e 12 candidature ai Critics’ Choice Awards 2020.