sam raimi

Sam Raimi è stato il primo a portare al cinema l’Uomo Ragno e, ad oggi alla luce dell’attualizzazione dell’enorme Marvel Cinematic Universe, i suoi film, soprattutto il secondo della sua trilogia, costituiscono ancora vette molto alte delle avventure nell’ambito del racconto degli eroi sul grande schermo.

 

Dopo il trionfo al box office del terzo film, Sam Raimi si era messo al lavoro su uno Spider-Man 4, film che però non fu mai realizzato a causa di difficoltà produttive. L’aborto di quel progetto ha portato, nel giro di appena cinque anni, all’altra avventura, rivelatasi fallimentare, di The Amazing Spider-Man 1 e 2. Tutto questo ha portato la SONY ad accordarsi con i Marvel Studios e a dare inizio all’era dello Spider-Man di Tom Holland, che tanto bene sta facendo al cinema, proprio in questi giorni, con Far From Home.

Tuttavia, il regista de La Casa ancora esprime rimpianto per quel progetto mai realizzato. Durante un’intervista con Yahoo Entertainment, Sam Raimi ha dichiarato: “Penso sempre a quel film. È difficile non pensarci perché ogni estate esce un nuovo film di Spider-Man! E quando ne hai uno che non è mai nato, non pensi ad altro che al film che sarebbe potuto essere. Ma cerco di concentrarmi sul futuro e di non guardare al passato.”

Marvel: i film cancellati che non vedremo mai

Nel 2010, la SONY cancellò il film proprio nel momento in cui Sam Raimi era pronto a girare, con il cast originale, Tobey Maguire e Kirsten Dunst, e con un parterre di villain di primo livello, che contavano Anne Hathaway e John Malkovich.

Le parole di Raimi toccano in profondità il cuore di tutti i fan che considerano ancora lui come l’unico che è riuscito a dare nobiltà al personaggio dei fumetti. Ma, dal momento che adesso il personaggio è co-gestito da Marvel Studios e SONY, sembra davvero improbabile che il regista possa di nuovo avere accesso a questa proprietà intellettuale per realizzare il suo quarto film sull’Uomo Ragno.