avengers endgame

È stata rivelata una terza armatura che War Machine avrebbe dovuto indossare in Avengers: Endgame. Rhodey Rhodes è stato uno dei primi eroi ad essere introdotto nel MCU, ma anche uno dei pochi personaggi a subire un recasting: in Iron Man, infatti, il personaggio è stato interpretato da Terrence Howard, mentre a partire da Iron Man 2 l’attore è stato sostituito dal collega Don Cheadle. L’ultima volta che abbiamo visto il personaggio in azione è stato proprio nel cinecomic campione d’incassi di Anthony e Joe Russo.

Rhodey è uno dei sopravvissuti alla decimazione di Thanos alla fine di Infinity War e non ha mai abbandonato le sue responsabilità da eroe: quando i Vendicatori decidono di tornare indietro nel tempo per recuperare le Gemme dell’Infinito in Endgame, Rhodey torna nel 2014 con Nebula nella speranza di riuscire a recuperare la Gemma dello Spazio dalle mani di Peter Quill. Nel cinecomic vediamo War Machine sfoggiare ben due armature, ma in realtà il personaggio avrebbe dovuto indossarne anche una terza.

 

In Endgame lo abbiamo visto indossare l’armatura Mark VI su Morag e l’armatura War Machine/Iron Patriot Mark VII durante la battaglia finale: in realtà, come rivelato via Instagram da alcuni concept inediti dell’artista Phil Saudners, Rhodey avrebbe dovuto indossare la Mark V, perché la battaglia finale doveva svolgersi nello spazio profondo. I piani sono poi cambiati.

Come spiegato da Saunders, l’armatura era dotata di due booster che ricordano molti i propulsori aggiuntivi che Iron Man ha sfoggiato in Infinity War.

Potete vedere i concept di seguito:

LEGGI ANCHE – Avengers: Endgame, la reaction del pubblico alle scene clou del finale

Ricordiamo che Avengers: Endgame è il film di maggiore incasso dell’anno, nonché il più grande successo dei Marvel Studios, che con l’avventura diretta da Anthony e Joe Russo hanno chiuso un arco narrativo lungo 22 film e 11 anni, portando a termine un esperimento produttivo senza pari.

Fonte: ScreenRant