The Batman ben affleck bruce wayne

Ben Affleck è attualmente impegnato con la promozione di Tornare a Vincere, film che lo vedrà finalmente tornare nei panni di protagonista assoluto. Il tour promozionale del film, ovviamente, è anche l’occasione per tornare a parlare di uno dei ruoli più discussi della sua recente carriera, ossia quello di Batman nei film del DCEU.

In una recente intervista con GQ a proposito dei suoi ruoli più iconici, Affleck ha rivelato di essersi divertito di più a girare Batman v Superman: Dawn of Justice rispetto a Justice League: le ragioni sono facilmente ipotizzabili, dal momento che la produzione del secondo – come ricorderete – è stata particolarmente travagliata.

L’attore ha dichiarato di essere entusiasta di aver vestito i panni dell’iconico eroe DC e ha spiegato di essersi divertito molto a lavorare al film uscito nel 2016 (Batman v Superman). Ha poi spiegato che con Justice League ci sono stati troppi elementi che non hanno “legato” tra loro, alludendo alla produzione travagliata e ai numerosi problemi sorti durante le riprese, inclusa la tragica morte della figlia di Zack Snyder.

Affleck è tornato poi a parlare di The Batman e della sua decisione di non tornare nei panni dell’Uomo Pipistrello e di lasciare la regia a Matt Reeves: “Ne avevo abbastanza. Mi hanno detto: ‘Ti piacerebbe dirigere e recitare in un film di Batman in solitaria?’. Ho scoperto che avevo perso il mio entusiasmo e la mia passione per il personaggio. E così ho pensato che un film del genere dovesse essere affidato a qualcuno che in un progetto così ci vedeva il coronarsi di un sogno. Era chiaro per me che era tempo di andare avanti.”

Potete vedere il video dell’intervista di seguito:

LEGGI ANCHE – Ben Affleck e il crollo emotivo sul set di Tornare a Vincere

Tornare a Vincere è il film di Gavin O’Connor con protagonista il premio Oscar Ben Affleck. Il film arriverà nelle sale italiane nel 2020 e sarà distribuito in tutto il mondo da Warner Bros. Pictures.

Una volta Jack Cunningham (Ben Affleck) aveva una vita piena di promesse. Al liceo era un fenomeno della pallacanestro con in mano una borsa di studio universitaria, quando improvvisamente, per motivi sconosciuti, decise di allontanarsi dal mondo del basket, riunciando al proprio brillante futuro. Anni più tardi, Jack si trova ad un passo dalla rovina, scatenata da una perdita inenarrabile, annegando nell’alcolismo che gli era già costato un matrimonio e qualunque altra speranza di vita migliore.

CORRELATE: 

Quando gli viene offerta la possibilità di allenare la squadra di pallacanestro del suo vecchio liceo, lontana dagli anni gloriosi di un tempo, accetta con riluttanza, sorprendendo soltanto lui stesso. Quando i ragazzi iniziano a comportarsi da squadra e conseguentemente a vincere, Jack crede di aver finalmente trovato una ragione per cui combattere i demoni che lo hanno portato vicino alla rovina. Ma basterà questo a riempire i suoi vuoti, a curare le profonde ferite del suo passato e a condurlo sulla strada della redenzione?