È stato lo stesso Gavin O’Connor, regista di Tornare a Vincere, ad aver raccontato in una recente intervista con CinemaBlend che Ben Affleck ha avuto un crollo emotivo durante le riprese di una particolare scena del film in arrivo nelle sale italiane nel 2020.

 
 

Tornare a Vincere racconta la storia di Jack Cunningham (interpretato da Affleck), un uomo che una volta aveva una vita piena di promesse. Al liceo era un fenomeno della pallacanestro con in mano una borsa di studio universitaria, quando improvvisamente, per motivi sconosciuti, decise di allontanarsi dal mondo del basket, rinuciando al proprio brillante futuro. Anni più tardi, Jack si trova ad un passo dalla rovina, scatenata da una perdita inenarrabile, annegando nell’alcolismo che gli era già costato un matrimonio e qualunque altra speranza di vita migliore.

La storia raccontata nel film di O’Connor – che con Affleck aveva già lavorato in The Accountant – sembra avere alcuni punti di contatto con la vita della star hollywoodiana, dalla separazione con Jennifer Garner ai problemi con la dipendenza da alcol che, in qualche modo, hanno contribuito a far sì che l’attore rinunciare al progetto di The Batman

La storia di Tornare a Vincere sembra aver colpito nel profondo Ben Affleck che, come raccontato appunto da O’Connor, ha avuto alcune difficoltà a girare una scena in cui il suo personaggio chiede scusa alla moglie: “Era il secondo ciak, se non ricordo male, e Ben ha avuto un crollo emotivo. Ho i brividi quando ci ripenso: è stato come se una diga si fosse rotta e tutto si fosse sgretolato. Ricordo che tutta la troupe, sul set, è rimasta immobile nel vedere Ben aprirsi e far parlare la sua anima. Era tutto vero. Ha dovuto tirare fuori cose che magari aveva da dire sulla sua vita, o che magari aveva già detto in passato… chi lo sa.”

LEGGI ANCHE – Ben Affleck sostiene l’uscita della #SnyderCut di Justice League

Tornare a Vincere è il film di Gavin O’Connor con protagonista il premio Oscar Ben Affleck. Il film arriverà nelle sale italiane nel 2020 e sarà distribuito in tutto il mondo da Warner Bros. Pictures.