the batman

Prima che Matt Reeves venisse ufficializzato come regista di The Batman, il progetto era nelle mani di Ben Affleck, che sarebbe dovuto tornare nei panni dell’Uomo Pipistrello dopo Batman v Superman e Justice League, occupandosi anche della sceneggiatura e della regia del film. Adesso, l’attore/regista ha finalmente spiegato i motivi che lo hanno spinto ad abbandonare l’idea di tornare nei panni del Crociato di Gotham, rivelando che i problemi sorti durante la produzione di Justice League hanno progressivamente spento l’entusiasmo nei confronti del suo film targato DC.

In seguito all’uscita del cinecomic di Zack Snyder, Affleck ha dovuto affrontare una lunga battaglia personale legata ai suoi problemi con l’alcol, un momento estremamente delicato della sua vita che si riflette (almeno in parte) in Tornare a Vincere, pellicola che lo vedrà tornare sul grande schermo in qualità di protagonista, e che racconta di un ex cestista promettente con un passato da alcolista, al quale viene chiesto di allenare la squadra di basket del suo vecchio liceo.

In una lunga intervista concessa al New York Times in cui Affleck ha parlato tanto della sua vita privata quanto della sua vita professionale, l’attore/regista ha ricordato anche il periodo in cui ha vestito i panni del Crociato di Gotham sul grande schermo:

“Ho mostrato a qualcuno la sceneggiatura di The Batman”, ha spiegato Affleck. “Mi hanno detto: ‘Penso che lo script sia buono. Ma penso anche che finirai col bere fino alla morte se affronti un’altra volta ciò che hai già affrontato in passato.”

Parole indubbiamente forti quelle che sono state riservate a Ben Affleck, che a quanto pare sembra aver riflettuto a lungo tanto sulla sua vita quanto sulla sua carriera, prima di prendere la decisione più coraggiosa e sicuramente più giusta prima per l’uomo e poi per l’artista.

LEGGI ANCHE – The Batman: first look di Robert Pattinson con il costume

Il cast di The Batman è formato da molti volti noti: insieme a Robert Pattinson nei panni di Bruce Wayne, ci saranno anche Andy Serkis (Alfred), Colin Farrell (Oswald Chesterfield/Pinguino), Zoe Kravitz (Catwoman), Jeffrey Wright (Jim Gordon) e Paul Dano (Enigmista). Infine, John Turturro sarà il boss Carmine Falcone. Nel cast anche Peter Sarsgaard, ma c’è ancora mistero sul suo ruolo.

HN Entertainment ha suggerito che le riprese del cinecomic si svolgeranno presso i Leavesden Studios di Londra (gli stessi della saga di Harry Potter ma anche di Batman v Superman: Dawn of Justice, Justice League, Wonder Woman e del sequel Wonder Woman 1984) mentre l’uscita nelle sale è stata già fissata al 25 giugno 2021.

The Batman esplorerà un caso di detective“, scrivono le fonti, “Quando alcune persone iniziano a morire in modi strani, Batman dovrà scendere nelle profondità di Gotham per trovare indizi e risolvere il mistero di una cospirazione connessa alla storia e ai criminali di Gotham City. Nel film, tutta la Batman Rogues Gallery sarà disponibile e attiva, molto simile a quella originale fumetti e dei film animati. Il film presenterà più villain, poiché sono tutti sospettati“.