indiana jones 5 indiana jones e il tempio maledetto

Dopo un lungo processo di sviluppo, Steven Spielberg ha lasciato la regia di Indiana Jones 5 a un altro regista. Si tratta della prima volta in 39 anni in cui il franchise avrà un regista differente.

Le fonti di Variety dicono che, sebbene l’accordo non sia ancora concluso, la regia passerà a James Mangold, che ha diretto Le Mans ’66 e Logan. Questo secondo film ha garantito al regista un enorme successo e una nomination agli Oscar per la migliore sceneggiatura non originale.

Spielberg rimarrà a bordo del progetto in veste di produttore esecutivo. Secondo una fonte vicina al regista, la decisione di lasciare la regia è stata interamente di Spielberg, nel desiderio di passare il testimone, o meglio la frusta di Indy a una nuova generazione di registi che potrebbero portare nella storia la loro visione.

Quando la Disney ha annunciato per la prima volta il nuovo film di Indiana Jones nel 2016, con la regia di Spielberg e con protagonista di Ford, lo studio prevedeva originariamente l’uscita del film il 19 luglio 2019. Poi è stato rimandato al 10 luglio 2020, e poi di nuovo al 9 luglio 2021, quando Jonathan Kasdan (figlio dello sceneggiatore de I Predatori dell’arca perduta, Lawrence Kasdan) è stato incaricato di scrivere la sceneggiatura dopo che lo sceneggiatore originale David Koepp aveva lasciato il progetto.

Con l’arrivo di un nuovo regista, la possibilità che Indiana Jones 5 venga posticipato ancora sono purtroppo alte, mentre la Disney e Spielberg si sono rifiutati di commentare, per ora, la notizia.