aladdin gigi proietti

Si è spento a 80 anni Gigi Proietti, l’attore romano è stato ricoverato nella notte dell’1 novembre in terapia intensiva, per problemi cardiaci e non per complicazioni dovute al coronavirus.

 
 

Non era la prima volta che Proietti aveva complicazioni al cuore, infatti già 10 anni fa, stato ricoverato per una forte tachicardia. “Nelle prime ore del mattino è venuta a mancare all’affetto della sua famiglia Gigi Proietti. Ne danno l’annuncio Sagitta, Susanna e Carlotta. Nelle prossime ore daremo comunicazione delle esequie” così si legge nella nota diffusa dalla famiglia.

Nella sua carriera di doppiatore, Gigi Proietti ha prestato la sua voce a Marlon Brando, Robert De Niro, Dustin Hoffman e soprattutto al Genio di Aladdin, per la Disney, una delle sue interpretazioni vocali più amate e famose.

Al cinema, in teatro e in tv ha avuto successo nei ruoli più disparati, da Mandrake di Febbre da Cavallo al maresciallo Rocca in tv. Dall’Accademia al teatro d’avanguardia, dal teatro Tenda al varietà e alla tv attraversa oltre mezzo secolo di spettacolo italiano, mostrando sempre eleganza, tecnica, ironia e carisma, soprattutto dimostrandosi sempre in grado di saper parlare ad ogni tipo di pubblico.

Morto Gigi Proietti

L’ultima volta che lo abbiamo visto sul grande schermo è stato nel breve ma tenerissimo ruolo di Mangia Fuoco nel Pinocchio di Matteo Garrone. Tornerà al cinema con Marco Giallini e la regia di Edoardo Falcone in Io sono Babbo Natale, che, apertura delle sale permettendo, dovrebbe arrivare il 13 dicembre.

In 50 anni di attività, Gigi Proietti ha lavorato in fiction e film, a teatro sopra il palco e dietro la tenda rossa, è stato attore, regista, doppiatore, intrattenitore e grande amico dell’Italia e della sua Roma, che oggi, più di tutti, lo piange.