Lo sceneggiatore e produttore di Scream 5, Kevin Williamson, ha recentemente rivelato che il nuovo capitolo del celebre franchise non seguirà il classico stile meta-horror del franchise. A partire dal 1996, l’iconico regista Wes Craven ha avviato, con il primo Scream, una vera e propria rinascita del genere slasher. Il franchise è noto per il suo stile meta-cinematografico, in cui i tropi dell’horror vengono impiegati con estremo umorismo. All’epoca della sua esplosione, l’orrore satirico di Scream era considerato assolutamente non convenzionale. Tuttavia, da allora il genere horror ha visto molti film perseguire quella strada, come Quella casa nel bosco e Zombieland.

Fatta eccezione per il nuovo attesissimo capitolo, tutti e quattro i precedenti film del franchise sono stati diretti da Craven. Conosciuto come il “maestro dell’horror”, l’eredità di Craven include classici intramontabili come Le colline hanno gli occhi e Nightmare – Dal profondo della notte. Scream 4 è stato l’ultimo film diretto da Craven prima della sua tragica scomparsa nel 2015. Da allora, ogni speranza per un sequel sembrava ufficialmente svanita, almeno fino al 2019, quando Spyglass Media Group ha acquisito i diritti della saga e ha avviato ufficialmente lo sviluppo di un nuovo film. Wes Craven è attualmente in produzione a Willmington, nella Carolina del Nord, nonostante di recente ci siano stati dei casi di positività al Covid-19 sul set.

Durante una recente reunion a scopo benefico del cast del primo film su Looped (via Screen Rant), lo sceneggiatore e produttore Kevin Williamson ha rivelato che l’atteso quinto capitolo non avrà lo stile meta-horror tipico del franchise di Scream. Williamson ha spiegato che questo espediente sarà assente nel prossimo film perché già utilizzato ripetutamente in passato. Tuttavia, Williamson ha rassicurato i fan sul fatto che il nuiovo film porterà il franchise in una direzione totalmente diversa in modo da onorare al meglio l’eredità di Wes Craven.

“Quello che mi piace del nuovo Scream è l’approccio totalmente nuovo. È un bellissimo film completamente nuovo, nonostante il fattore nostalgico che sembra attraversarlo. Questa era per me la formula perfetta per realizzare un nuovo capitolo di Scream. Questo è ciò che mi ha entusiasmato di più. Sono rimasto sbalordito dai registi, anche se ero veramente nervoso perché nessuno è come Wes Craven. Ero davvero titubante, persino a prendere parte al progetto, ma alla fine sono contento di averlo fatto perché penso che questo nuovo film renderà Wes orgoglioso.”

Neve Campbell spiega perché ha deciso di tornare in Scream 5

Sappiamo che in Scream 5 torneranno sia David Arquette (Linus “Lenny” Riley) che Courtney Cox (Gale Weathers), ma anche Neve Campbell, che sarà ancora una volta Sidney Prescott. Sempre nel corso del medesimo evento (via ComicBook), l’attrice ha spiegato i motivi che l’hanno spinta ad accettare di prendere parte al nuovo capitolo. “Ero davvero preoccupato di fare un nuovo film della saga senza Wes. I registi mi hanno inviato una lettera e mi hanno spiegato che il motivo per cui hanno accettato di dirigere il film era a causa di Wes. Sono veramente onorati che gli sia stato chiesto di fare questo film. Sono dei grandissimi fan di Wes e della saga, così come del cast. Volevano davvero onorare la sua memoria, cosa che credo davvero abbiano fatto.”

Scream 5 sarà diretto da Matt Bettinelli-Olpin Tyler Gillett, registi del film Finché morte non ci separi. La sceneggiatura porterà la firma di James Vanderbilt e Guy Busick, che aveva già sceneggiato Finché morte non ci separi. Kevin Williamson, che ha scritto e prodotto i film originali del defunto regista Wes Craven, sarà coinvolto in veste di produttore.