Spider-Man: Far From Home

Il sequel di Spider-Man: Far From Home è stato posticipato di un mese, cosa che stabilisce la sua uscita, adesso, il 17 dicembre 2021. Il terzo film da solista dello Spidey di Tom Holland era originariamente previsto per il 5 novembre 2021, ma la Sony ha annunciato lo spostamento giovedì sera, dopo che la Disney aveva annunciato i suoi spostamenti per le uscie dei suoi grandi blockbuster.

Il film doveva originariamente essere distribuito il 16 luglio 2021, ma lo scorso aprile la Sony lo aveva rimandato al 5 novembre 2021. La decisione arriva poiché la maggior parte dei cinema di tutto il mondo sono ancora chiusi a causa della pandemia di coronavirus, e sembra che non ci siano piani per riaprirli in sicurezza a un vasto pubblico sulla breve scadenza. La maggior parte dei film estivi di grande budget, come Tenet di Christopher Nolan e Wonder Woman 1984 di Patty Jenkins, hanno lasciato le loro date di uscita originali. Nel caso di Tenet, dopo diversi spostamenti, il film è stato addirittura tolto dal calendario delle uscite Warner Bros.

I film dei Marvel Studios, sotto il cappello Disney ma “cugini” dei film SONY di Spider-Man, sono stati tutti posticipati. Black Widow è stato riprogrammato al 6 novembre 2020, Gli Eterni è fissato per il 12 febbraio 2021, Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli è il 7 maggio 2021, Thor: Love and Thunder è l’11 febbraio 2022 e Doctor Strange e il Multiverso della follia è il 25 marzo 2022.

Intanto, il sequel di Spider-Man: Un nuovo Universo di Sony Pictures Animation è attualmente in programma per il 7 ottobre 2022, dopo che anche lui ha subito un ritardo di sei mesi.

Fonte