star wars

Mark Hamill ha ripreso il ruolo di Luke Skywalker ne L’Ascesa di Skywalker, il terzo e ultimo capitolo della trilogia sequel di Star Wars. Uscito nelle sale di tutto il mondo lo scorso Dicembre (e disponibile dallo scorso 4 Maggio su Disney+), il film ha ufficialmente chiuso la “saga degli Skywalker”, iniziata nel lontano 1977 con il primissimo Una Nuova Speranza (in cui, ovviamente, recitava anche Hamill).

 
 

Sappiamo che nel futuro cinematografico della saga ci sarà spazio per nuovi personaggi che, attraverso le loro storyline, dovrebbero andare a costituire l’assetto di una nuova mitologia (ricordiamo che uno dei prossimi film del franchise sarà diretto da Taika Waititi, regista di Thor: Ragnarok e JoJo Rabbit). In una recente intervista con Entertainment Weekly, Mark Hamill ha parlato della possibilità di tornare a vestire i panni di Luke Skywalker nella saga, e sembra proprio che quello sia ormai un capitolo definitivamente chiuso per l’attore:

“Non riesco proprio ad immaginare di poter tornare. Il mio personaggio ha avuto un inizio, un centro e una fine. Quei film mi hanno dato più di quanto potessi mai aspettarmi, ma non ho mai pensato di poter fare ritorno. Il mio addio è stato in Episodio IX, ed è stato un addio agrodolce. Amo tutte le persone che hanno lavorato alla saga e nutro un profondo affetto per George Lucas e per il personaggio che ha creato. Sono veramente grato per ciò che è riuscito a regalarmi e per la mia carriera, ma non voglio essere avido. Ci sono ancora tante grandi storie da raccontare e tanti grandi attori per raccontarle. Non hanno più bisogno di me.”

LEGGI ANCHE – Star Wars: i piani originali di George Lucas per i nove film

Dopo la conclusione della “saga degli Skywalker” lo scorso dicembre, con l’uscita in sala di L’Ascesa di Skywalker, la saga continua nelle sue declinazioni fumettistiche e con le serie tv, tra cui The Mandalorian che, dopo una stagione di grande successo conclusasi il 2 maggio, è stata rinnovata per un secondo ciclo.