robert pattinson the batman

Robert Pattinson, star dell’attesissimo The Batman, ha rivelato che inizialmente non sapeva se accettare o meno il ruolo del Crociato di Gotham. Per qualsiasi attore di tratta di una grande responsabilità e, senza ombra di dubbio, di una parte che può segnare profondamente la carriera di un interprete (basti pensare a George Clooney, ancora oggi criticato per la sua incarnazione del Cavaliere Oscuro in Batman & Robin).

 
 

Robert Pattinson non è di certo estraneo a ruoli in grado di catalizzare l’attenzione a livello internazionale, basti pensare al personaggio di Edward Cullen interpretato nella saga di Twilight. Eppure, interpretare un personaggio come quello di Batman rappresenta una sfida ancora più grande, dal momento che si tratta di una parte che ha avuto già diverse iterazioni in passato, ognuna con risultati molto differenti.

In una recente intervista con GQ, Pattison ha parlato proprio del mondo in cui ha deciso di preparsi al suo debutto nei panni del Crociato di Gotham. Proprio come Clooney, l’attore era piuttosto scettico all’idea di accettare l’iconico ruolo nel film di Matt Reeves, ma invece di permettere alle paure e ai timori di prendere il sopravvento, l’attore ha scelto di concentrarsi sulla grande opportunità che gli era stata concessa e di prendere spunto da tutte le precedenti incarnazioni del personaggio:

“Pensavo che fosse divertente il fatto che si trattasse di un personaggio che era già stato portato tante e tanto volte sul grande schermo. Quindi, si è trattato di capire dove fosse il divario. Abbiamo visto così tante versioni di Batman che alla fine mi sono ritrovato di fronte ad una sorta di puzzle davvero soddisfacente, in cui c’era bisogno di inserire una nuova sfumatura. Pensavo: quale sarà il mio posto in tutto ciò? C’è qualcosa dentro di me che potrebbe aiutarmi ad interpretarlo al meglio? E poi… c’è tutto il discorso legato all’eredità del personaggio, che è un qualcosa che mi piace molto.”

Sappiamo che le riprese di The Batman sono state momentaneamente sospese a causa della pandemia di Covid-19. Sempre nella medesima intervista, Pattinson ha rivelato di essere in isolamento a Londra, nell’appartamento che la Warner Bros. ha affittato per lui e la sua ragazza, e ha parlato di come le sue giornate siano comunque focalizzate sulla preparazione al ruolo. Nello specifico, l’attore continua a tenersi in forma attraverso un programma alimentare che la major ha stabilito per lui: “Devo seguire un regime alimentare per Batman. Grazie a Dio. Altrimenti non so cosa avrei fatto.” 

LEGGI ANCHE – The Batman, Robert Pattinson: “Voglio spingermi oltre i limiti”

Il cast di The Batman è formato da molti volti noti: insieme a Robert Pattinson nei panni di Bruce Wayne, ci saranno anche Andy Serkis (Alfred), Colin Farrell (Oswald Chesterfield/Pinguino), Zoe Kravitz (Catwoman), Jeffrey Wright (Jim Gordon) e Paul Dano (Enigmista). Infine, John Turturro sarà il boss Carmine Falcone. Nel cast anche Peter Sarsgaard, ma c’è ancora mistero sul suo ruolo.

HN Entertainment ha suggerito che le riprese del cinecomic si svolgeranno presso i Leavesden Studios di Londra (gli stessi della saga di Harry Potter ma anche di Batman v Superman: Dawn of JusticeJustice LeagueWonder Woman e del sequel Wonder Woman 1984) mentre l’uscita nelle sale è stata già fissata al 25 giugno 2021.

The Batman esplorerà un caso di detective“, scrivono le fonti, “Quando alcune persone iniziano a morire in modi strani, Batman dovrà scendere nelle profondità di Gotham per trovare indizi e risolvere il mistero di una cospirazione connessa alla storia e ai criminali di Gotham City. Nel film, tutta la Batman Rogues Gallery sarà disponibile e attiva, molto simile a quella originale fumetti e dei film animati. Il film presenterà più villain, poiché sono tutti sospettati“.