Nelle ultime settimane Dave Bautista è impegnato con la promozione di Army of the Dead, il nuovo zombie movie di Zack Snyder in cui figura tra i protagonisti. Chiaramente, durante le varie interviste concesse dall’attore sono emersi anche dettagli in relazione tanto ai suoi progetti passati quanto a quelli futuri.

Intervistato da The Hollywood Reporter (via Screen Rant), l’ex wrestler ha ricordato la faticosa produzione di Spectre, il ventiquattresimo capitolo della saga di James Bond diretto da Sam Mendes, in cui l’ex wrestler ha interpretato il ruolo di Mr. Hinx, uno degli antagonisti del film. Bautista ha spiegato che far parte di un film di Bond è un’impresa davvero difficile, nonché un processo lungo e parecchio lento. Tuttavia, Bautista è entusiasta all’idea di lavorare di nuovo con Daniel Craig, che ritroverà nel sequel di Cena con delitto – Knives Out.

“Sì, sono entusiasta di lavorare di nuovo con Daniel. E sono entusiasta del fatto che sarà in un ambiente molto, molto meno stressante, perché essere in un film di Bond è semplicemente difficile. È stressante. Sono giornate davvero lunghe. Logisticamente, è un incubo. Ti devi trasferire da un paese all’altro. È davvero un processo lungo e lento. Penso di essere stato impegnato con le riprese di Spectre per quasi un anno. Il mio ruolo non era grande, ma sono stato impegnato col film per otto mesi. È un tipo di produzione veramente, veramente lunga.”

Mentre la carriera da attore di Dave Bautista continua a crescere sempre di più, è certo che in futuro lo stesso si ritroverà ad affrontare ruoli più impegnativi. Di recente ha parlato di essere interessato ad interpretare Bane in un nuovo flm di Batman e, parallelamente, ha anche espresso il desiderio di allontanarsi dal ruolo di Drax nel MCU dopo Guardiani della Galassia Vol. 3.