Loki

Michael Waldron, l’head writer della serie Loki nonché sceneggiatore del sequel di Doctor Strange, ha parlato del suo ruolo di ipotetico “custode” del Multiverso nell’Universo Cinematografico Marvel.

In un’intervista con Screen Rant in occasione della promozione della serie Disney+ disponibile da oggi, Waldron ha riflettuto sulla natura del Multiverso sia nella serie con protagonista Tom Hiddleston che nel sequel con protagonista Benedict Cumberbatch. Waldron ha spiegato di non sentirsi ancora a suo agio nel ruolo di “custode” del Multiverso (qualora esista davvero!), attribuendo ad altri storyteller del MCU la capacità di avere il controllo sulle loro storie e sui relativi legami con il più grande MCU in continua espansione.

“Non lo so. Penso che tutti – tutti i registi e gli sceneggiatori del MCU -, siano custodi di questa cosa, perché finiamo tutti per creare problemi e risolverli a vicenda. Quindi, se riesco a creare problemi solo  me stesso e non anche a qualche altro povero sceneggiatore, immagino che questo renda la vita un po’ più facile.”

Con l’arrivo di Loki su Disney+, i fan non dovranno più attendere per scoprire come la serie continuerà a infondere nel MCU legami con il Multiverso. Anche se manca ancora poco meno di un anno all’uscita di Doctor Strange in the Multiverse of Madness nei cinema, non dovrebbe passare molto tempo prima che arrivino i primi sguardi all’attesissimo sequel. Con la produzione che si è conclusa ad aprile, i primi materiali ufficiali potrebbero arrivare prima di quanto i fan pensino.