Intervistato da Vanity Fair, Sebastian Stan ha ricordato Chadwick Boseman, l’interprete di Pantera Nera nel MCU, scomparso tragicamente lo scorso anno. L’attore ha condiviso una storia molto toccante in merito al tempo trascorso sul set con l’amico e collega, rivelando che fin dal suo debutto in Captain America: Civil War ha capito che avrebbe avuto un enorme impatto sul MCU.

Stan ha anche spiegato che la passione e la dedizione che Boseman metteva in tutto ciò che faceva, all’inizio, lo avevano addirittura spaventato, tant’è che aveva cominciato a nutrire alcuni timori in merito alla scene di combattimento che avrebbero dovuto girare insieme. Tuttavia, il desiderio di Stan di ricambiare l’intensità di Boseman ha portato entrambi a dare il massimo durante le riprese.

“Sono sempre stato affascinato da Chadwick”, ha spiegato Sebastian. “Ricordo ancora quando lo vidi per la prima volta in Civil War, in cui il suo personaggio ha debuttato… lui era nuovo e quando l’ho visto ho pensato: ‘Questo ragazzo lascerà tutti a bocca aperti’. In tutto ciò che faceva c’erano massimo impegno e dedizione. Era incredibile. Abbiamo girato molto scene di combattimento insieme e ricordo che all’inizio ero terrorizzato all’idea di doverle girare proprio con lui”. 

“Dopo siamo diventati molto amici… specie durante i press tour o gli appuntamenti in giro per il mondo per promuovere i film, ci siamo divertiti un sacco insieme. Ho sempre pensato che mi sarebbe piaciuto fare altri film con lui e l’idea che non sarà possibile mi fa letteralmente impazzire. Non riesco neanche davvero ad immaginarlo. Ringrazio ancora per quella piccola scena alla fine di Black Panther, perché nonostante tutto mi fa comunque sentire parte di quel film ed è una cosa che mi fa stare bene”, ha concluso l’attore.

Il futuro di Wakanda al cinema senza Chadwick Boseman

Come Sebastian Stan ha giustamente sottolineato, ancora oggi è difficile immaginare il futuro di Wakanda al cinema senza Chadwick Boseman. Tuttavia, anche se non sarà lo stesso senza di lui, ci sono molti altri fantastici personaggi da sfruttare per dare vita ad un sequel degno del primo Black Panther. Dopotutto, il titolo ufficiale del film, Black Panther: Wakanda Forever, lascia già presagire un omaggio alla star della serie e a tutti i luoghi di Wakanda che hanno contribuito a scolpire la sua eredità nella memoria.