moda mia

Arriverà in sala il prossimo 23 marzo Moda Mia, il nuovo film di Marco Pollini con protagonista Pino Ammendola. Di seguito una breve clip in esclusiva che mostra in maniera esplicativa il rapporto padre-figlio.

 
 

Moda mia, film girato in location scelte con estrema accuratezza tra Arzachena, Canniggione Palau, oltre a esaltare e valorizzare gli splendidi paesaggi, vede impegnate maestranze locali e attori sardi tra professionisti ed esordienti, e ha il sostegno di imprese autoctone che hanno preso parte al film per promuovere il proprio marchio, come “Famiglia Orro” azienda multifunzionale e fattoria didattica fortemente legata al territorio e alle sue specificità tra i cui prodotti spicca Il Vernaccia di Oristano, liquore simbolo del territorio regionale. Moda mia gode inoltre del supporto logistico organizzativo della Fondazione Sardegna Film Commission.

Il soggetto, scritto e sceneggiato da Marco Pollini e basato su una storia vera, racconta le vicende di Giovannino, delicato e sensibile giovane sardo alle prese con il suo sogno di divenire un giorno stilista di moda. Giovannino dovrà perseguire il suo obbiettivo scontrandosi con la ritrosia di un ambiente ostile e il disprezzo di un padre-padrone, Antonio, rozzo pastore dedito ai vizi che non è in grado di riconoscere ed apprezzare il talento del figlio. Nel cast troviamo Pino Ammendola nel ruolo di Antonio, e i giovanissimi attori sardi Francesco Desogus, nel ruolo di Giovannino e Davide Garau in quello di Domenico. Hanno preso parte alle riprese anche l’apprezzato attore 86ene Gianpaolo Loddo e le cagliaritane Valentina Sulas e Margherita Margarita, mentre appare in partecipazione speciale  il popolare giornalista Cesare Corda. Nella pellicola vedremo anche Melissa Satta, protagonista di un particolare cameo che la ritrae come top model e musa ispiratrice a testimonianza del suo instancabile impegno nel promuovere i luoghi che l’hanno vista crescere e divenire la splendida e poliedrica professionista celebrata in Italia e all’estero.

Sinossi:  Giovanni ha 16 anni ed è figlio di un pastore, Antonio e di una madre, Alice, che fragile ed esausta dei continui tradimenti del marito, decide di abbandonare la famiglia. Il ragazzo frequenta un istituto tecnico artistico in Sardegna e coltiva un sogno, lavorare nel mondo della moda. E’ Giugno e la scuola sta finendo. Giovannino deve occuparsi della casa e della sorellina di 8 anni Stella, vessato  continuamente dal padre che lo costringe a seguire le pecore e il terreno e lo tratta con disprezzo.

Quando Giovannino, durante una sfilata amatoriale vince un premio grazie ad abiti realizzati con materiale di recupero, capisce che ha l’abilità e talento per perseguire il suo sogno: tenterà dunque l’impossibile per lasciare il padre ed aiutare la sorella e la madre, cercando di trovare il modo di arrivare a Milano.