black panther

A volte l’America sa essere un paese davvero divertente, e mentre la politica estera combatte con le provocazioni del leader nordcoreano Kim Jong-un, nel mondo del cinema è stata appena avanzata una proposta assurda si, ma davvero spassosa. La stand-up comedian Sara Benincasa ha infatti offerto 300 dollari al giornalista che in conferenza stampa chiederà al presidente Donald Trump lo stato delle relazioni tra Stati Uniti e Wakanda, il paese di appartenenza di Black Panther (nuovo eroe dei Marvel Studios il cui film dedicato arriverà nelle sale tra un mese).

 

L’offerta, fa sapere la comica su Twitter, verrà raddoppiata se alla domanda il giornalista ne aggiungerà un’altra sulla possibilità, da parte dello stato di Wakanda, di dare asilo politico al terrorista latitante James Buchanan Barnes.

Lo scherzo sta facendo il giro del web e non si esclude una risposta della stampa a riguardo. Per quello bisognerà attendere la prossima occasione pubblica in cui il presidente Trump si confronterà con i giornalisti.

Black Panther, la trama del film

Black Panther segue T’Challa che, dopo gli eventi di Captain America Civil War, torna a casa, nell’isolata e tcnologicamente ultra avanzata nazione africana, Wakanda, per prendere il suo posto in qualità di nuovo re. Tuttavia, un vecchio nemico ricompare sui radar e il doppio ruolo di T’Challa di sovrano e di Black Panther è messo alla prova, quando viene trascinato in un conflitto che mette l’intero fato di Wakanda e del mondo in pericolo.

Chadwick Boseman interpreta il protagonista, T’Challa, già visto in Captain America Civil War. Nei ruoli principali del film ci saranno, oltre a Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong’O, Danai Gurira, Martin Freeman, Daniel Kaluuya, Angela Basset, Forest Whitaker e Andy Serkis. Nei ruoli di comprimari compariranno invece Letitia Wright, Winston Duke, Florence Kasumba, Sterling K. Brown e John Kani.

Black Panther arriverà al cinema il 16 Febbraio del 2018.

Black Panther: ecco perché Killmonger sarà unico

Fonte: CBM