Justice League snyder cut

Il cambio in cabina di regia di Justice League sembra essere stato per molti la causa principale del fallimento del cinecomic, con Zack Snyder costretto a lasciare la produzione in seguito ad una tragedia personale e sostituito da Joss Whedon, che ha ultimato le riprese.

 

Il risultato visto sul grande schermo quindi non rispecchiava la visione di Snyder né riusciva a completare il quadro nella maniera migliore (secondo alcuni fan accaniti del regista), tuttavia gli ultimi dettagli emersi sull’arrivo di Whedon fanno luce su aspetti della produzione finora rimasti inediti.

Come riportato dal caporedattore di Vulture Kyle Buchanan su Twitter, il coinvolgimento di Geoff Johns (da poco diventato produttore e sceneggiatore per la Warner Bros., dopo aver ricoperto la carica di CCO alla DC Entertainment) è stato continuativo durante tutta produzione di Justice League, contribuendo alla stesura di diverse versioni dello script che hanno ovviamente infastidito lo sceneggiatore Chris Terrio.

Justice League: Ezra Miller e Ray Fisher parlano di Zack Snyder e Joss Whedon

Proprio Terrio si sarebbe lamentato della cosa e quando Zack Snyder ha finalmente presentato alla Warner Bros.  la prima cut del film, i dirigenti non erano affatto felici portando ulteriore caos dietro le quinte.

Così, per cercare di migliorare quanto si aveva e di fare il possibile, la produzione avrebbe contattato una serie di registi e sceneggiatori, tra cui è spuntato fuori il nome di Whedon che, di fatto, è entrato al posto di Snyder per “limitare i danni”.

Che ne pensate?

Fonte: CBM