Oscar 2014: il diario della serata di una non-vip

-

laura-simpson-2-300Gli Oscar sono un avvenimento importantissimo, e probabilmente, per chi sarà sotto i riflettori, anche un momento di stress psicologico e fisico: bisogna essere perfetti, bisogna apparire al meglio e allo stesso tempo sicuri di sè. Tutti i vip che partecipano alla Notte delle Stelle hanno il loro da fare tra flash dei fotografi, fan urlanti e anche attesa per conoscere la propria sorte durante la serata.

Ma come sarà la stessa cerimonia vista da un punto diverso? Cosa vogliono dire gli Oscar per un non-vip che ha la fortuna di partecipare al galà? Ce lo ha raccontato Laura Simpson, emerita sconosciuta per i più, ma che ha partecipato alla cerimonia degli Oscar di quest’anno perchè tra gli ospiti di Jennifer Lawrence, in quanto sua migliore amica. Per chi non sapesse di chi stiamo parlando, Laura è la poverina alla quale Jennifer si è aggrappata mentre precipitava sul red carpet ad inizio serata!

La Simpson ha scritto un post sul suo account MySpace in cui ha commentato la serata e che potrebbe essere considerato uno dei migliori dietro le quinte degli Oscar! Ecco alcune cose che ha scritto Laura e che ci mostrano l’evento attraverso gli occhi diuna persona “normale”:

-Il red carpet non è per tutti: “Eravamo appena arrivati sul red carpet, e usciti dall’auto Jennifer si è aggrappata a me per cercare di non cadere (guarda il video). La folla è impazzita. oscar 2014 LAURA-SIMPSONC’erano flash ovunque e nessuno mi ha chiesto se avessi bisogno di aiuto, perchè agli Oscar se non sei famoso sei invisibile…l’unica volta che ti rivolgono la parola è per chiederti come mai sei nelle loro foto.”

-Una volta dentro non si vede, nè si mangia, molto: “In pratica durante la premiazione la maggior parte delle persone sta seduta nell’oscurità, fa caldo e ti senti come se stessi per svenire. Dopo aver atteso la categoria di Jennifer (Migliore attrice non protagonista), suo padre e io abbiamo deciso di andare al bar e di guardare dal monitor la cerimonia, bevendo qualcosa per rendere tutto più tollerabile. L’Academy ha bisogno di più antipasti, perchè erano tutti ubriachi.”

-Nonostante tutto, gli Oscar sono comunque la cosa più cool alla quale una persona comune possa partecipare. Ecco cosa è accaduto nella green room: “Un ragazzo ha raccolto la mia borsa che era caduta dalla sedia, e io ho detto ‘Grazie … Channing Tatum’, e il mio vestito si è incastrato con quello di Jennifer Garner e abbiamo riso goffamente mentre cercavamo di separarci. L’amabile Kerry Washington incinta mi ha chiesto se avessi delle Slim Jim (uno snack) nella borsa. Glenn Close ci ha mostrato il suo segreto da Oscar, un corsetto fatto a mano e un vestito abbastanza lungo da mascondere le sue scarpe comode.”

oscar 2014 JLAW-LAURA-SIMPSON-Ma dopo lo spettacolo è andata ancora meglio: “Siamo andati nel backstage dove abbiamo incontrato Brad e Angelina. Brad Pitt aveva un odore magnifico, come non ne ho mai sentiti. Alla fine gli abbiamo chiesto che colonia usasse, e lui ha risposto ‘non porto nessun profumo, credo sia il mio odore’. Ho dovuto scegliere di non credergli, altrimenti sarebbe troppo ingiusto per l’umanità.”

-E durante l’after-party, la Simpson ha deciso di seguire Bill Murray: “Ho deciso di seguire Bill Murray in giro. Ad un certo punto ha guardato verso di me e mi ha fatto l’occhiolino mentre ballava ‘If You Want My Body and You Think I’m Sexy’ di Rod Stewart…”

Insomma, il resoconto di Laura Simpson è decisamente interessante. La migliore amica di Jennifer ha avuto la possibilità di dare uno sguardo all’interno di Hollywood da un punto di vista privilegiato, e lo ha condiviso con il mondo: grazie Laura!

Fonte: EW

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -