Bruce Wayne è Batman: quale momento-rivelazione tratto dai film è il migliore?

Fra tutti i momenti-rivelazione che Bruce Wayne è in realtà Batman apparsi sul grande schermo nel corso degli anni, qual è il migliore in assoluto?

16428

“Devi solo toglierti la mascherina e mostrarci chi sei veramente”. Le parole pronunciate dal Joker ne Il Cavaliere Oscuro racchiudono una delle più grandi crisi che Batman ha dovuto affrontare: il mondo che scopre la sua identità. Nel corso degli anni, le diverse iterazioni cinematografiche di Batman hanno enfatizzato (a vari livelli) l’importanza che Bruce Wayne attribuisce alla sua maschera, al suo simbolismo e alla protezione che offre agli altri.

Ci sono stati diversi casi nei film in cui l’identità di Bruce è stata rivelata, sia per scelta che contro la sua volontà. Smascherare il cavaliere oscuro offre alle storie che vengono raccontate un potente strumento per incorporazione al loro interno sia il conflitto che la catarsi…

10Vicki Vale – Batman

 

Batman di Tim Burton non è stato di certo esente da polemiche, dal cambiare l’origine di Batman alla dimostrazione della sua volontà di uccidere. Anche i fan di lunga data sono rimasti comprensibilmente perplessi quando hanno visto Alfred, il fidato maggiordomo di Bruce, che ha lasciato volontariamente Vicki Vale nella Batcaverna.

Il co-sceneggiatore Sam Hamm ha spiegato che non è stata una sua scelta inserire la scena nel film, sostenendo che “quello è l’ultimo giorno di lavoro di Alfred a Villa Wayne”, ma che il serrato programma di produzione ha reso necessaria quell’aggiunta. La scena segue i precedenti tentativi di Bruce di confessare a Vicki di essere Batman, e avrebbe avuto più peso se Vicki fosse apparsa nel sequel, dove la rivelazione avrebbe potuto incorporare qualche conflitto nella storia. Ciò non è mai accaduto, lasciando il momento come una sfortunata macchia nera sul curriculum di Alfred.

Indietro