Doctor Doom: 5 modi in cui il MCU potrebbe rendergli giustizia

1444

L’accordo siglato tra la Disney e la Fox ha reso finalmente possibile l’ingresso dei personaggi appartenenti all’X-Universe, come gli X-Men e i Fantastici Quattro, all’interno dell’Universo Cinematografico Marvel.

Molto fan non vedono l’ora di vedere eroi e villain dell’X-Universe entrare a far parte del MCU, soprattutto perché alcuni di questi personaggi non hanno mai goduto di un’adeguata rappresentazione sul grande schermo, come ad esempio quello del celebre Doctor Doom.

L’Universo Cinematografico Marvel avrà finalmente la possibilità di rendere giustizia ad uno dei più grandi cattivi della storia dei fumetti, ma in che modo? Proviamo a spiegarvelo di seguito…

4Inquadrare le sue vere motivazioni

Proprio come Thanos, anche Doom ha un codice d’onore, un sistema di valori che per quanto possa apparire crudele ed egoista, ha comunque una propria logica in relazione a quelle che sono le motivazioni del personaggio. Doom è motivato dalla sua stessa morale e compie determinate azioni perché convinto di fare la cosa giusta. Come raccontato anche nei fumetti, la ricerca del potere per Doom significa rendere il mondo un posto migliore, se non addirittura un luogo perfetto.

Negli adattamenti cinematografici, le sue motivazioni non sono state altro che un qualcosa di meschino e di irrispettoso. Nei fumetti, invece, Doctor Doom vuole quasi sempre le cose che desiderano anche gli eroi: la pace e un mondo libero da qualsiasi forma di povertà, oppressione e malattia. È al suo modo di agire macchiavellico che si oppongono in genere gli eroi: una rappresentazione di questo tipo renderebbero le sue motivazioni di gran lunga più avvincenti.