Ghostbusters: Legacy, 10 cose che vogliamo vedere nel film

Ecco 10 cose che ci auguriamo di vedere in Ghostbusters: Legacy, il nuovo capitolo della saga dedicata agli Acchiappafantasmi, diretto da Jason Reitman.

1482

Dopo il flop del recente reboot al femminile di Ghostbusters, i fan del franchise erano preoccupati che le possibilità di vedere un nuovo capitolo della saga fossero praticamente nulle. La notizia di un nuovo riavvio del franchise di certo più promettente, Ghostbusters: Legacy, ha fatto quindi la gioia di chi è cresciuto con i film dedicati agli Acchiappafantasmi.

In seguito alla release del primo trailer ufficiale del film diretto da Jason Reitman, non sono mancate le speculazioni a proposito della trama, dal momento che le domande dei fan su questo ulteriore riavvio, su cosa racconterà e in che modo sarò collegato ai primi due film originali, si sprecano.

Ecco, quindi, 10 cose che ci auguriamo di vedere in Ghostbusters: Legacy

9Paul Rudd che ruba la scena

 

I fan di Ghostbusters e, più in generale, gli appassionati di cinema, sono stati estremamente contenti di vedere Paul Rudd ricoprire un ruolo importante nel primo trailer di Ghostbusters: Afterlife. Rudd è tornato alla ribalda dopo il successo ottenuto grazie al ruolo di Ant-Man nel MCU e a numerose commedie di successo, come la recente serie Netflix dal titolo Living With Yourself.

Tra le star più amate ed apprezzate dell’odierno panorama cinematografico hollywoodiano, Paul Rudd merita decisamente di avere un ruolo di assoluto rilievo all’interno della storia di Ghostbusters: Legacy. Uno dei motivi del successo del primo film del 1984 è stato anche il suo incredibile cast: la cosa potrebbe ripetersi proprio grazie alla presenza di Rudd nel nuovo film.