ghostbusters 3

Sembra essersi finalmente esaurita l’ondata di polemiche che avevano accompagnato l’annuncio ufficiale di Ghostbusters 3, nuovo capitolo del franchise affidato alla regia di Jason Reitman, per lo più fomentate da alcuni utenti di Twitter e in seguito rimesse in discussione dal messaggio politico lanciato da Leslie Jones, una delle interpreti del reboot al femminile diretto da Paul Feig nel 2016.

A placare la rabbia ci hanno pensato Melissa McCarthy e lo stesso Feig, spiegando che non esiste alcun rancore nei confronti del progetto ma solo amore e stima verso il collega:

Di seguito le parole dell’attrice:

Sarò sempre dalla parte di chi realizza film. Ho parlato con Jason e ha sempre avuto questa idea di tornare al mondo dove i personaggi originali esistono. Voglio vederlo, assolutamente, voglio che ci racconti quella storia!“.

Questo invece il tweet di Feig:

Jason mi ha supportato quando non riuscivo nemmeno a realizzare i miei film. È sempre stato un vero gentleman e un fan del nostro reboot. Non vedo l’ora di scoprire cosa porterà nell’universo di Ghostbusters. Tanto amore e rispetto per te Jason“.

Ghostbusters 3: il primo teaser trailer è già qui!

“Rust City” il titolo di lavorazione di Ghostbusters 3. Le riprese inizieranno il 25 Giugno a Calgary e proseguiranno per circa 15 settimane.

Bill Murray e Dan Aykroyd torneranno nei panni dei personaggi interpretati nei due capitoli di Ivan Reitman, ma la produzione sta cercando quattro attori adolescenti (due ragazzi e due ragazze) da affiancare al cast originale.

“Ho sempre pensato a me stesso come il primo fan di Ghostbusters, quando avevo 6 anni ero a visitare il set. Volevo fare un film per tutti gli altri fan. Questo è il prossimo capitolo della serie originale. Non è un riavvio. Quello che è successo negli anni ’80 è accaduto negli anni ’80, e questo è ambientato nel presente.”, ha raccontato Reitman a Entertainment Weekly.

Reitman ha firmato anche la sceneggiatura insieme a Gil Kenan e fonti attendibili spiegano che la trama seguirà gli eventi della pellicola del 1984 e non avrà alcun collegamento con il reboot al femminile del 2016 diretto da Paul Feig con Melissa McCarthy e Kristen Wiig.