Chiunque ha bisogno di aiuto. Soprattutto quando si tratta di distruggere metà della popolazione dell’universo. È probabile che molti di voi non li abbiano sentiti nominare spesso prima d’ora: il Primo Ordine è uno dei nuovi arrivati del MCU. E sono tra alcune delle forze più inarrestabili che abbiamo incontrato finora: digtruggono tutto quello che trovano senza provare nient’altro che piacere. Sono la squadra del cuore del cattivi. Sono selvaggi, violenti, e amano infliggere dolore. Ed hanno una vita breve anche nei fumetti: di soli cinque anni. Ma è importante conoscerli e capirli, soprattutto in seguito al loro arrivo nel MCU con Avengers: Infinity War.

Ecco venti cose da sapere sull’Ordine Segreto, che solo i veri fan conoscono:

Sono i generali militari intergalattici di Thanos

ordine nero

Thanos decide, insomma, che è meglio non fare le cose da solo, e decide di mettere insieme il peggio del peggio dell’universo, per creare la propria squadra di super cattivi. L’Ordine Nero originale include: Corvus Glaive, Ebony maw, Black Dwarf, Supergiant, e Proxima Midnight. Il loro scopo principale è quello di guidare le campagne militari di Thanos per dominare l’universo. Per farla breve, ecco. Vengono chiamati anche Dreadlords, “Signori della Paura”. Come i Sith, ma più brutti.

In realtà si chiamano Cacciatori dell’Obsidiana (Cull Obsidian)

ordine nero

In origine, Thanos chiamò il gruppo di supercattivi Cull Obsidian, o Cacciatori dell’Obsidiana. La prima brutale apparizione dei Cacciatori quando conquistano il pianeta Ahl-Agullo: hanno ridotto la popolazione da sessanta milioni a mille, e l’hanno ridotto in cenere, ma Corvus Glaive ritorna per conto di Thanos dopo che si sparge la voce di una ricostruzione del pianeta. Thanos decide di lasciare che la ricostruzione avvenga in cambio di tributi, che Glaive deve raccongliere. Glaive si rivela mostrando il braccio smembrato del figlio del re, e dichiara che tutto quello che vuole è una piccola cosa, una miseria che mostri la devozione al Titano. Quando torna da Thanos, Glaive gli consegna quello che ha raccolto: una cassa piena di teste. Non male come inizio. Il nome, poi, diventa Ordine Nero quando: Corvus Glaive rivela essere il nome che loro preferiscono usare in privato.

Sono una novità dell’Universo Marvel

ordine nero

La maggior parte dei personaggi dell’Universo Marvel ha una storia lunghissima, durata addirittura decenni, mentre quella dell’Ordine è relativamente breve. E sono dei nuovissimi arrivati per il MCU. Nei fumetti, l’Ordine è stato creato da Jonathan Hickman, Jim Cheung, e Jerome Opeña come cattivi di Infinity, un crossover del 2013 sull’assedio della Terra da parte di Thanos. Il primo a comparire è Corvus Glaive, in un prologo. Nonostante siano stati creati di recente, sono apparsi di frequente e danno sempre il loro meglio, sia in gruppo che singolarmente.

(Nei fumetti) non sono figli di Thanos

ordine nero

Allora, sembra che Thanos ami adottare bambini e torturarli finché non diventano altrettanto sinistri. Sembra che questa attitudine a dir poco inortodossa nei confronti della famiglia e dell’educazione sia causata dal suo oscuro passato: tra cui il fatto che la madre cercò di ucciderlo in fasce. Ma al contrario, fu lui ad uccidere la madre e diventò il cattivo che è oggi. Nel MCU, grazie a Guardians of the Galaxy, eravamo già venuti a conoscenza del figlio adottato a Gamora e di Nebula. Ma non finisce qui: con il loro debutto con il marketing per Infinity War, l’Ordine Nero viene presentato come “i Figli di Thanos”. Appellativo che non viene mai dato loro nei fumetti, dove non hanno nessun legame di parentela con Thanos.

Corvus Glaive (Gamma Corvi) è il loro capo

ordine nero

Corvus è il leader de facto, e il braccio destro di Thanos. Come si è conqiustato il favore del Titano? Tradendo la propria gente per seguire lui e la sua sete di potere, senza mai guardarsi indietro. È un personaggio brutale, con una super forza e super velocità, ed è riuscito addirittura ad avere la meglio su Wolverine e Hulk, e con una certa facilità. Ha una mente strategica e un senso dell’umorismo malato, e un totale disprezzo nel confronti della vita. Cioè che lo rende terrificante è, inoltre, la spada che impugna, capace di tagliare gli atomi, con la quale ha distrutto intere popolazioni di pianeti. Inoltre, nella spada alberga in qualche modo l’essenza di Corvus stesso, ed ha il potere di renderlo immortale a patto che non venga rotta.

Proxima Midnight (Proxima Media Nox) è il loro membro più pericoloso

ordine nero

È la moglie di Corvus Glaive, e altrettanto spietata. La lancia che impugna è stata forgiata da Thanos in persona, in uno spazio-tempo distorto, combinando il potere di una supernova e di un buco nero. L’arma non manca mai il bersagio, e può generare intrecci di raggi di energia tossica che hanno la potenza di una stella. Inoltre, possiede una tossina capace di immobilizzare chiunque lei desideri, e distrugge tutto ciò con cui entra in contatto, inclusa l’energia (cosa significa non lo sappiamo bene, ma ci crediamo). La lancia è famosa per aver inflizato Hulk come uno spiedino, nonostante la sua pesunta forza illimitata.

Ebony Maw (Fauce d’Ebano) è il membro più insidioso

ordine nero

Ebony Maw non è uno che mena le mani, ma preferisce i traumi per distruggere i propri nemici. È il più insidioso e forse per questo il più pericoloso, e serve Thanos con un’arma particolare: i sussurri. Si sa teletrasportare ed è un connaisseur di arti marziali, ma i suoi poteri risiedono nell’arte della persuasione. Sa manipolare anche le menti più forti e fare in modo che facciano ciò che lui vuole. L’episodio giustamente più famoso è quello di Mighty Avengers #2, nel quale tortura mentalmente Dottor Strange: un episodio simile a quello di Infinity War), per ottenere informazioni sulle Gemme dell’Infinito. Inoltre, Ebony Maw è famoso per le proprie motivazioni: più egoistiche che di fedeltà all’ordine nero, e tradisce più o meno chiunque incontri, incluso Thanos.

Black Dwarf (Astro Nero) non è impressionante come sembra

ordine nero

È un Hulk dell’Ordine Nero e fratello di Corvus Glaive: Black Dwarf è uno dei personaggi più imponenti, ma anche uno die più mediocri. Con una super forza e una pelle infrangibile, e armato con una doppia ascia, è una continua risorsa di forza. Ma non è particolarmente competente quando si tratta di combattere, e le dimensioni non contano. Nella storyline dell’Infinity del 2013, Black Dwarf viene sconfitto facilmente a Wakanda e si ritira. Thanos è talmente imbarazzato che lo caccia a calci nel sedere dall’Ordine Nero. Gli verrà data una seconda possiblità, ma non finisce troppo bene: viene sconfitto (schiacciato a morte) da Ronan l’Accusatore.

Super Giant (Super Massiva) è il membro più folle, ma non appare nel film

ordine nero

Il quinto membro e il più potente: una parassita mentale altamente instabile, un vampiro telepatico che può controllare, rubare e divorare la mente di chiunque. Può possedere le proprie vittime, facendo sì che agiscano al suo comando. Ma non solo: è immune a (più o meno) qualsiasi forma di danno fisico. Fu trovata da bambina in un orfanotrofio per bambini mentalmente instabili da Thanos e, durante il suo assedio della terra, Supergiant ebbe un ruolo fondamentale nella sconfita degli X-Men. Fu trovato comunque un modo di farla fuori: teletrasportata nello spazio con un carico di mega-bombe, per essere fatta in mille pezzi. A differenza del resto dell’Ordine, non appare in Infinity War.

Nel film, il nome di Black Dwarf è diventato Cull Obsidian

ordine nero

Black Dwarf è comunque riuscito ad aggiudicarsi un ruolo nel MCU, comparendo come membro dell’Ordine in Infinity War. Nel film, assomiglia più ad un dinosauro antropomorfo, e si aggiudica un altro nome, quello di Cull Obsidian.

Sono riusciti a prevalere su alcuni degli eroi più forti della Terra

ordine nero

Cosa hanno di tanto speciale i membri dell’Ordine segreto (a parte lavorare per Thanos, avere poteri incredibili, ed essere dei degni avversari per gli eroi)? Risaltano per la loro performance formidabile durante il loro iniziale assedio della Terra. Corvus Glaive quasi decapita Hulk, Proximity Midnight infilza Hulk e lo ritrarsforma in Bruce Banner, Supergiant riesce a dominare la mente di Freccia Nera, Corvus e Supergiant hanno la meglio sugli X-Men con facilità, e Ebony Maw umilia Doctor Strange. E inoltre, Wakanda non cade mai nella storia finché la Terra non viene invasa dall’Ordine Nero. Se Black Panther riesce a fermare la loro prima incursione, infatti, è dovuto all’incompetenza di Black Dwarf. Insomma, hanno un curriculum da record.

Guidano un’armata chiamata Outrider

ordine nero

Dei generali hanno bisogno di un’armata da guidare: per l’Ordine Nero, è composta dagli Outrider. Sono parassiti-assassini programmati geneticamente da Thanos per cercare nuovi mondi da conquistare e funzionare da truppe dell’Ordine Oscuro per l’effettiva conquista. hanno l’abilità di leggere le menti dei loro bersagli, e hanno il compito di raccogliere le informazioni necessarie sulla cività di un determinato pianeta prima di attaccare. Gli Outrider furono introdotti per la prima volta in Infinity, insieme all’Ordine. La loro ricompensa per un buon lavoro? Essere eliminati. Cosa che loro accolgono a braccia aperte.

La loro missione era trovare e uccidere il figlio di Thanos

ordine nero

L’assedio della Terra da parte di Thanos, in Infinity, aveva principalmente due obiettivi: trovare le Gemme dell’Infinito che erano state disperse dagli Illuminati, e distruggere la Terra. Ma queste erano, diciamo, delle scuse: la sua vera motivazione era quella di trovare e sbarazzarsi del proprio figlio biologico, e l’Ordine Nero fu creato a questo scopo. Infatti, la madre di questi era scomparsa nell’universo prima della nascita del figlio. Preoccupato all’idea di un potenziale usurpatore, Thanos spedice l’Ordine ad una caccia all’uomo.

Ebony Maw ha salvato la vita del figlio di Thanos e distrutto l’Ordine Nero

ordine nero

Ironicamente, la ricerca del figlio di Thanos finisce per dividere l’Ordine. La caccia finisce quando Doctor Strange trova il giovane, di nome Thane, nascosto in Groenlandia. Ma Strange era sotto il controllo di Ebony Mow, che finisce per acquisire le informazioni su Thane e, anziché riferire le informazioni, Maw dedice di tradire il proprio maestro. Infatti, decide di rivoltare il giovane contro il padre. I poteri di Thane risiedono nelle sue mani: la sinistra possiede il dono del Tocco della Morte, mentre la destra rilascia una sorta di materiale ambrato che intrappola il bersaglio in uno stato di morte vivente. Ed è proprio questo potere che Thane utilizza per sconfiggere Thanos e gli altri membri dell’Ordine Nero e fermare l’invasione della Terra. Inultile dirlo, Thane diventerà tanto pericoloso quanto il padre.

Dopo aver cercato di distruggere il pianeta, aiutano a salvarlo

ordine nero

L’altro crossover con una certa importanza dopo Infinity arriva nel 2015, con Secret Wars, episodio nel quale universi paralleli collidono, cancellandosi a vicenda. Gli Illuminati cercano di salvare la Terra-616 da questo fato, ma vengono fermati dalla propria morale (distruggere un pianeta sembra comunque sbagliato, non importa da quale universo parallelo provenga). Namor decide quindi di liberare Thanos, Proxima Midnight e Corvus Glaive dalle proprie prigioni d’ambra per trovare una soluzione. A loro si uniscono Terrax, Maximus the Mad (il Folle) e Black Swan. Fanno quello che sanno fare meglio: distruggere. E si liberano quindi dei 14 mondi paralleli che minacciavano l’esistenza della Terra-616. Chiaramente, il loro regno del terrore diventa troppo per essere tollerato, e Namor cerca l’aiuto degli Illuminati per porre fine alla distruzione.

Corvus Glaive ha formato un proprio Ordine Nero

ordine nero

Succede, però, che Thanos scompare. E Corvus Glaive ne approfitta per formare un Ordine Nero tutto suo, composto dai peggiori criminali (migliori?) dell’universo. Il suo piano è quello di conquistare e prendere il potere del regno galattico di Thanos. Il nuovo Ordine non dura molto, ma fa parecchi danni. Memorabile è il fatto che Glaive riuscì a catturare Ebony Maw e Thane, e a torturarli per il loro tradimento di Infinity. Maw finisce per tradire anche Thane e abbandonarlo all’Ordine. Ma Thanos, chiaramente, non vuole cedere il potere, e Corvus paga per il proprio tradimento: la spada che gli dona immortalità viene distrutta, e Corvus si autodistrugge con ciò che rimane dell’arma.

Sotto il dominio di Thanos, ci sono stati due Ordini Neri diversi

ordine nero

Prima che Thanos decida di rivendicare il trono, però, l’Ordine Nero di Corvus decide inizialmente di servirlo. Questo ordine consiste principalmente di Proximity Midnight e Black Swan, e hanno un compito specifico: quello di trovare Mjolnir, in particolare la versione di una dimensione parallela. Il trio finisce per trovare Thor Odinson e Beta Ray Bill, ma ultimamente fallisce nella propria misisone di impossessarsi di Mjolnir. Ritornano a mani vuote, e Thanos dice che, in realtà, non lo voleva così tanto, rendendo la serie di cinque fumetti più o meno inutile.

Black Swan è il loro membro più recente

ordine nero

Non è un membro originale dell’Ordine, ma si merita una menzione. Il suo vero nome è Principessa Yabbat Ummon Turru e arriva dalla Terra-1265, mandata sulla Terra-616 per distruggere il pianeta che stava per schiantarsi contro il proprio. Ha poteri telepatici, super-forza, e raggi di energia distruttiva: è una combattente eccezionale, capace di distruggere un pianeta intero. All’inizio, comparve velocemente come servitrice di Doctor Doom, e fu poi chiamata ad unirsi al nuovo Ordine Nero.

Sono già apparsi al di fuori dei fumetti

ordine nero

Quella in Infinity War non è la prima apparizione dell’Ordine al di fuori dei fumetti. Infatti, nel 2015, l’intero gruppo era comparso nella serie animata Avengers Assemble, in due episodi. Nel finale, liberano Thanos dalla prigione, e combattono contro i Vendicatori per essere infine posti sotto la custodia del Guardiani della Galassia. E la loro successiva apparizione è, infatti, nella serie animata di Guardiani della Galassia, in vari episodi, per essere presi a calci da tutti. Nella serie animata, chiaramente, non sono potenti come nei fumetti.

Sono tutti stati riportati dalla morte

ordine nero

Chiunque abbia mai fatto parte dell’Ordine Nero è stato distrutto o ucciso almeno una volta (ad eccezione di Ebony Maw). Ma tutti hanno avuto una seconda possiblità, nel fumetto numero 681 di Avengers. Il capitolo vede come protagonista Challenger (lo Sfidante), e il Gran Maestro originale. Dopo aver perso “il più grande gioco di sempre”, però, perse il proprio ruolo e fu escluso dall’esistenza fino alla fine della realtà. Ma torna per una partita di ritorno, e usa l’Ordine Nero come proprie pedine, riportandoli in vita e ritrovando Maw. Chiaramente, gli Avengers intervengono, e impediscono ad entrambe le parti di vincere.

Fonte: ScreenRant