show dogs

Show Dogs – Entriamo in scena è un film distribuito da Eagle Pictures che uscirà nei cinema italia i il 10 maggio (in anteprima mondiale persino rispetto agli Stati Uniti, dove il film esordirà il 16 maggio).

La storia segue le vicende di un gruppo di cani che dovrà risolvere il rapimento di alcuni animali esotici vittime dell’esportazione illegale. Ad aiutarli pochi bipedi, perché l’essere umano in Show Dogs fa solo da spalla ai veri protagonisti: gli animali. A dare la voce ad ogni singolo quadrupede (o pennuto) ci pensa un vero e proprio esercito di VIP: da Cristiano Malgioglio a Barbara d’Urso, da Giampaolo Morelli a Claudio Amendola, passando per Ale & Franz, Marco Bocci, Carlo Conti, Giorgio Panariello, Lucia Ocone, Benji e Fede e molti altri.

La pellicola è un progetto particolarmente encomiabile in quanto ha sostenuto l’OIPA, Organizzazione Internazionale Protezione Animali.

Tutti i VIP che hanno prestato la voce agli animali non hanno percepito introiti, ma hanno devoluto il proprio compenso all’Associazione. A tale ricavato è stato aggiunto l’incasso dell’anteprima romana del film (avvenuta il 6 maggio), per un totale di oltre € 25.000.

“Non era mai avvenuto che tanti Vip facessero parte di uno stesso progetto di doppiaggio” spiega Massimiliano Alto, direttore del doppiaggio di Show Dogs “È stato un enorme impegno, viste le difficoltà tecniche del nostro lavoro. Ma con piacevole sorpresa tutti i Talent si sono rivelati disponibili e dediti all’apprendimento di questa particolare forma di recitazione”.

Tra gli aneddoti più divertenti non poteva mancare la particolare performance di Cristiano Malgiglio che, nei panni del cagnolino Felipe, ha improvvisato in sala di registrazione una spassosa canzone che è stata poi registrata ed inserita in una scena del film.

Anche Giampaolo Morelli, che dá voce e accento napoletano al protagonista Max – un rottweiler – ha ammesso di essersi divertito molto: “È stato strano non dover recitare col corpo, con gli occhi eppure dover comunicare tante emozioni diverse attraverso la sola voce. Grazie poi al direttore del doppiaggio abbiamo studiato un accento partenopeo che però fosse ben cadenzato e si adattasse al meglio alla mimica canina (riprodotta in CGI ndr) e soprattutto a quella che era la parlata del doppiatore originale, il rapper Ludacris”.

“È stato incredibile come i Talent si siano messi a nostra disposizione” afferma Roberto Proia della Eagle Pictures “nonostante i loro impegni, sono riusciti tutti ad ritagliare un pezzettino del loro tempo per partecipare a questo progetto. Anzi, dopo aver contattato noi i primi di loro, gli altri sono venuti “a cascata”, perché si era sparsa la voce e ognuno di loro voleva collaborare anche se in piccolissima parte, in nome della beneficienza. Alla fine avevamo più doppiatori Talent che cani a cui dare la voce!”