MCU: tutti i buchi di trama che sono già stati risolti

In attesa dell'avvio della Fase 4, ecco tutti i buchi di trama all'interno del MCU che sono già stati risolti.

8031

Con la Saga dell’Infinito ormai ufficialmente conclusa, il MCU è stato in grado, in un modo o nell’altro, di risolvere i suoi buchi di trama più evidenti. I Marvel Studios sono sempre stati orgogliosi di aver mantenuto un’unica continuity da quando il primo Iron Man è uscito nel 2008. Tuttavia, gli errori sono stati commessi, con diversi film che includono dettagli contraddittori e, di conseguenza, palesi buchi di trama. Alcuni di questi errori, tuttavia, sono già stati “sistemati” grazie ad alcune spiegazioni creative, come evidenziato da un nuovo report di Screen Rant:

6Il confronto tra Nick Fury e Iron Man

samuel l. jackson
 

Il primo Iron Man ha introdotto Nick Fury (Samuel L. Jackson), all’epoca direttore dello S.H.I.E.L.D., il quale ha affrontato Tony Stark (Downey) in merito alla sua identità da supereroe. Nel suo discorso introduttivo, Fury ha spiegato a Stark che non era l’unico supereroe al mondo, aggiungendo che confermando di essere Iron Man, sarebbe diventato parte di un universo più grande che ancora non conosceva. Per i lettori di fumetti, questa era una chiara impostazione per l’introduzione degli Avengers, ma ha creato un problema perché Tony Stark era in realtà l’unico supereroe conosciuto a quel punto della storia.

Alla fine, i Marvel Studios hanno risolto questo problema con l’introduzione di Captain America (Chris Evans) e Hank Pym/Ant-Man (Michael Douglas), che hanno entrambi operato come supereroi molto prima della nascita di Iron Man. Ma Fury non aveva avuto interazioni dirette con nessuno dei due fino a quel momento e non aveva motivo di credere che Steve Rogers sarebbe tornato in gioco. La soluzione più efficace a questo buco di trama è arrivata tramite Captain Marvel, dove Fury ha incontrato la superpotente Carol Danvers (Brie Larson), l’ispirazione dietro l’iniziativa Avengers.

Indietro