Se l’atmosfera di Halloween si è estinta velocemente, ci pensa American Horror Story a ricordarci che la notte è ancora lunga e piena di sorprese. Un’orda di zombie si è riunita fuori dall’accademia e a un comando di Marie Laveau (Angela Basset), immersa nella trance del suo potente incantesimo, l’armata delle tenebre si lancia all’attacco della casa. La razionalità del bel vicino, la telepatia di Nan (Jamie Brewer) e il potere voodoo di Queenie (Gabourey Sidibe) non possono niente contro la carne in decomposizione e Zoe (Taissa Farminga) è l’unica a essersene accorta. Proprio lei, che doveva avere fiducia nei suoi poteri e che, intuiamo, sarà la prossima Suprema. Proprio lei che sprigiona la tensione accumulata nella scorsa puntata regalandoci un omaggio a La casa, destreggiandosi tra i vaganti con una motosega.

Le storyline iniziano a prendere quota, in particolare quelle di Madame Lalaurie (Kathy Bates) e Fiona (Jessica Lange), due donne che si accorgono troppo tardi di non essere state delle madri. Avremmo preferito vedere Lalaurie non solo alle prese con il suo passato, ma anche con le novità della modernità. Il personaggio della Bates ambientato ai giorni nostri è completamente diverso rispetto alla spietatezza che la caratterizzava nell’Ottocento. Evidentemente il suo essere indifesa è un indizio sullo stato di smarrimento nel nuovo mondo, soprattutto dopo aver passato due secoli sotto terra a causa della sua immortalità. La redenzione di Lalaurie come madre ci fa intuire i punti d’incontro e di scontro con Fiona.

gffg16

L’accecamento Cordelia (Sarah Paulson) con l’acido, da parte di una figura sconosciuta, è la conferma che la Suprema è stata una pessima madre. Come per le scorse stagioni, Jessica Lange, si dimostra essere il punto di forza della serie. I personaggi da lei interpretati giungono a un climax e devono fare i conti con crisi d’identità e di valori che si scioglieranno nel corso delle puntate. In questo caso non è ancora arrivato il momento e Fiona si richiude nel guscio dell’orgoglio, ammettendo solo con se stessa di non essere stata presente come madre. La colpa viene subito rigettata all’esterno alla ricerca di un responsabile, individuato prima nel marito della figlia e poi in Myrtle Snow (Frances Conroy). In realtà il mistero sull’identità della figura incappucciata, rimane irrisolto. Myrtle ha cresciuto Cordelia come se fosse sua figlia, ma scopriamo che ha rispolverato la rivalità con Fiona. Sarà Queenie, poi ammaliata dalle parole della Suprema, che incastrerà il membro del consiglio firmando la sua condanna al rogo.

Nuove trame si affacciano in questa puntata, come il nuovo potere di Cordelia, che ora ha la capacità di guardare nelle coscienze altrui, o l’atteso ritorno di Misty Day (Lily Rabe) che ci fa immaginare uno scontro epocale tra streghe.

American Horror Story 3: Coven

American Horror Story 3: Coven è la terza stagione della serie tv horror American Horror Story creata da Ryan Murphy e Brad Falchuk per il canale americano FX. In American Horror Story 3 protagonisti sono i personaggi Cordelia Foxx interpretata da Sarah Paulson, Zoe Benson interpretata da Taissa Farmiga, Myrtle Snow, interpretata da Frances Conroy, Kyle Spencer interpretato da Evan Peters, Misty Day interpretata da Lily Rabe, Madison Montgomery interpretata da Emma Roberts, Spalding interpretato da Denis O’Hare, Delphine LaLaurie interpretata da Kathy Bates e Fiona Goode interpretata da Jessica Lange.

Nei ruoli ricorrenti troviamo Marie Laveau, interpretata da Angela Bassett, Queenie, interpretata da Gabourey Sidibe, Nan, interpretata da Jamie Brewer, Hank Foxx, interpretato da Josh Hamilton, Luke Ramsey, interpretato da Alexander Dreymon, Papa Legba, interpretato da Lance Reddick, Harrison Renard, interpretato da Michael Cristofer,Quentin Fleming, interpretato da Leslie Jordan, Cecily Pembroke, interpretata da Robin Bartlett, L’Uomo con l’accetta, intepretato da Danny Huston, David, interpretato da Mike Colter, Fiona Goode da giovane, interpretata da Riley Voelkel, Anna-Lee Leighton, interpretata da Christine Ebersole, Myrtle Snow da giovane, interpretata da Michelle Page, Bastien “Il Minotauro”, interpretato da Ameer Baraka, Chantal, interpretata da Dana Gourrier e Joan Ramsey, interpretata da Patti LuPone.