The Walking Dead 4×11 recensione dell’episodio con Andrew Lincoln

The Walking Dead, Claimed, riparte dal nuovo arrivato Abraham Ford (Michael Cudlitz) e dagli altri due misteriosi personaggi Rosita Espinosa (Christian Serratos) e Eugene Porter (Josh McDermitt) introdotti nel finale della puntata precedente. E sono proprio questi tre personaggi, nonostante i tanti spunti offerti dalla puntata, a costituire il maggiore motivo di interesse non solo di questo ma anche degli episodi a venire.

 

Dopo aver fatto conoscenza di Abraham e della sua soddisfazione nell’uccidere gli zombi (puntualmente sottolineata da Tara), l’episodio si concentra sulla famiglia felice composta da Rick (Andrew Lincoln), Carl (Chandler Riggs) e Michonne (Danai Gurira), ma nemmeno il tempo di farsi due risate che è già il momento di andare in cerca di provviste. Nel frattempo Glenn (Steven Yeun) e Tara (Alanna Masterson) si trovano nel retro del camion guidato da Abraham e soci. Glen però non volendosi arrendere nella ricerca di Maggie (Lauren Cohan), intima ai tre di voler subito scendere dal mezzo.

Solo che Abraham non è tanto d’accordo perché convinto che Glenn potrebbe essere un aiuto molto importante nel loro viaggio verso Washington alla ricerca della soluzione per salvare il mondo. Eugene è infatti uno scienziato che conosce la causa dell’epidemia zombi ed è quindi di fondamentale importanza arrivare alla capitale. Purtroppo però il gruppo viene assalito da un branco di zombi e nella foga l’inesperto Eugene compromette il camion sparando al serbatoio della benzina obbligando tutto il gruppo ad incamminarsi alla ricerca di Maggie. Rick intanto è rimasto a casa a riposarsi, ma il suo riposo è guastato dall’arrivo in casa di loschi figuri che sembrano non farsi tanti problemi ad imporsi con le maniere forti. Resosi conto della pericolosità degli uomini Rick è costretto a rifugiarsi sotto al letto e successivamente a scontrarsi corpo a corpo con uno di questi. Uscito finalmente di casa Rick si ricongiunge al figlio e a Michonne, che riprendono il cammino e si ritrovano in quei binari che nella puntata precedente indicavano il Santuario e una possibile sopravvivenza per tutti.

The Walking Dead 4x11

Continua il momento magico della serie che sembra aver trovato finalmente la giusta direzione da intraprendere e il modo di dispiegare tutto il suo potenziale fino ad ora praticamente inespresso. Permangono invece notevoli incongruenze al livello della sceneggiatura. Che ci faceva ad esempio quell’uomo seduto sul water con i pantaloni tirati su? E Rosita non è forse un po’ troppo sexy per essere nel bel mezzo di un epidemia zombi? Interessanti gli inserti splatter (qui molto più pesanti del solito) e l’introduzione di Abraham, personaggio che va a riempire il vuoto lasciato dalla vena comica di Merle (Michael Rooker) e che si assicura, con le sue battute, i finali di molte scene future della serie.

The Walking Dead 4×12

The Walking Dead 4 è la quarta stagione della serie tv The walking Dead ideata dal regista Frank Darabont e basata sull’omonima serie a fumetti scritta da Robert Kirkman e trasmessa dal canale americano AMC.

In The Walking Dead 4 protagonisti sono Rick Grimes interpretato da Andrew Lincoln, Lori Grimes interpretata da Sarah Wayne Callies, Andrea interpretata da Laurie Holden, Glenn Rhee interpretato da Steven Yeun, Carl Grimes interpretato da Chandler Riggs, Daryl Dixon interpretato da Norman Reedus, Carol Peletier interpretata da Melissa McBride, Merle Dixon interpretato da Michael Rooker, Morgan Jones interpretato da Lennie James, Hershel Greene interpretato da Scott Wilson, Maggie Greene interpretata da Lauren Cohan, Beth Greene interpretata da Emily Kinney, Michonne interpretata da Danai Gurira e Philip Blake/Il Governatore interpretato da David Morrissey.

Nei ruoli ricorrenti troviamo Judith Grimes interpretata da Cailey Fleming, Tyreese Williams interpretato da Chad Coleman, Sasha Williams interpretata da Sonequa Martin-Green.

La serie racconta di Rick Grimes è un vice-sceriffo della Georgia che viene ferito in servizio durante uno scontro a fuoco. Al suo risveglio in ospedale si rende tuttavia conto che il virus che sembrava essere stato messo sotto controllo poco prima del suo incidente ha preso piede risvegliando i morti, che si tramutano in degli zombie che attaccano i vivi. Riuscito ad uscire dalla città e riunitosi alla sua famiglia e ad altri superstiti, Rick guiderà il suo gruppo alla ricerca di un luogo sicuro scoprendo presto che la minaccia maggiore non sono le diaboliche creature ma gli esseri umani rimasti, guidati unicamente dall’istinto di sopravvivenza.

RASSEGNA PANORAMICA

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -