Bill Murray ha già parlato di Ghostbusters III in passato confermando al Sunday Mail alcune voci che lo volevano ritornare nella serie sottoforma di fantasma.
Ora l’attore, ospite al Late Show With David Letterman, commenta per la prima volta la notizia in pubblico, e sentendolo parlare di persona il suo atteggiamento dimostra un forte disinteresse nei confronti del film.

 

 

Murray immediatamente definisce questo sequel “il suo incubo”, e dopo aver spiegato nuovamente la richiesta fatta ai produttori di essere ucciso nella primissima parte del film per tornare come fantasma, parla del progetto come di “una follia”. Insomma, è possibile che tutta la storia del suo ritorno come fantasma altro non sia se non una beffa dell’attore nei confronti di un progetto verso il quale non nutre alcun interesse, così come è possibile che, nonostante lo scarso entusiasmo, decida infine di accettare la parte alle sue condizioni.