L'orlo argenteo delle nuvolePat Solitano ama il cinema, e ama i film a lieti fine. Crede che la sua vita sia un film prodotto da Dio e che debba assolutamente finire con un lieto-fine … da film, appunto. Per avere questo lieto-fine, Pat è convinto che gli basterà recuperare la forma fisica perduta e riacquistare il suo equilibrio emotivo, così da poter far finire il “periodo di lontananza” dalla moglie Nikki. Questa convinzione è nata in Pat durante la sua permanenza nel “postaccio”, così come lui chiama la clinica psichiatrica nella quale lui ricorda di aver trascorso solo qualche mese. Ma una volta fuori scoprirà che non è così, che il tempo fuori dal “postaccio” è trascorso molto più in fretta di quanto lui si sia reso conto e che Nikki potrebbe non tornare più.

 

orlo-argenteo-delle-nuvole-posterCosì comincia L’orlo argenteo delle nuvole, romanzo di Matthew Quick, che il regista di The Fighter, David O. Russell porterà al cinema servendosi di una inedita coppia di protagonisti: Bradley Cooper e Jennifer Lawrence. Il titolo originale del romanzo (e del film) è Silver Linings Playbook e probabilmente verrà mantenuto anche nella versione italiana del film, cosa che sarebbe auspicabile, ma la cosa interessante che riguarda il titolo di questa storia drammatica è cosa esso sta ad indicare. Per Pat “l’orlo delle nuvole è argenteo perché dietro c’è sempre il sole”, e questo suo pensiero è indicativo del suo carattere positivo e ottimista, oltre ogni ragionevolezza. Chissà in che misura Bradley Cooper riuscirà a dare corpo e anima a questa personalità fragile e tanto delicata per quanto sono violenti invece i suoi scatti d’ira, proprio quegli atteggiamenti che lo hanno condotto nel “postaccio”. Accanto a lui la bravissima Jennifer Lawrence sarà Tiffany, una donna che ha subito un profondo dolore che e spera di superarlo proprio con l’aiuto di Pat. Pur non vendo ancora visto il film, possiamo dire con un buon margine di certezza che i due attori sono stati particolarmente all’altezza della situazione, stando a quanto dice la critica internazionale. Il film è stato infatti presentato al Festival di Toronto e ha vinto il premio del pubblico, mentre i due attori sono attualmente candidati per i Golden Globe. Dovremo quindi aspettarci molto da questa coppia di attori che sembrerebbe funzionare molto bene.

Il cast del film prevede anche la partecipazione di Robert De Niro, nei panni del padre di Pat, di Chris Tucker, che è qui al suo primo film che esula dalla saga di Rush Hour dal 1997 ad oggi, di Jacki Weaver, la madre di Pat e Julia Stiles, che interpreta invece la sorella di Tiffany.

silverliningsplaybookIl casting del film non è stata cosa semplice, infatti se per il ruolo di Pat la scelta è stata più o meno semplice dal momento che O. Russell ha scelto di persona Bradley Cooper, preferendolo a Mark Wahlberg proposto dalla produzione, per il ruolo di Tiffany il regista ha preso in considerazione tantissime attrici prima di fermarsi sulla Lawrence, tra queste le più note sono Rachel McAdams, Olivia Wilde, Elizabeth Banks, Blake Lively, Rooney Mara e Kirsten Dunst. Una bella sfilata di attrici che la bravissima Jennifer ha sbaragliato, aggiudicandosi il ruolo che forse le conferirà la sua seconda nomination agli Oscar a soli 22 anni. Le stesse Anne Hathaway e Angelina Jolie erano state prese in considerazione per il ruolo di Nikki, moglie di Pat, ma alla fine è stata preferita alle due dive la meno conosciuta Brea Bee, più nota per le sue interpretazioni televisive.

L’aspetto di commedia leggera, nel romanzo, cede pian piano il passo alla profonda tragedia umana che sfocerà alla fine nel colpo di scena che ci aiuta a capire finalmente la vera situazione mentale ed emotiva di Pat. Non ci è dato sapere quanto del romanzo è stato mantenuto nel film, ma è semplice immaginare che una storia così semplice possa essere trasposta con qualche libertà e con estrema linearità al cinema, affidandosi in tal caso proprio alla bravura degli attori con i quali O. Russell sembra aver fatto centro.

silver-linings-playbook-jennifer-lawrence-bradley-cooper

Mentre il film è uscito negli USA lo scorso 21 novembre, noi dovremo aspettare ancora un po’. Distribuito da Eagle Pictures, Silver Linigs Playbook arriverà nei nostri cinema il prossimo 24 gennaio 2013.

[nggallery id=112]