Ha un aspetto strano, buffo e forse anche un po’ ridicolo, il suo atteggiamento è non solo irritante ma del tutto insopportabile, e i suoi colori arancione acceso con dei baffi corpulenti gialli richiamano a mente l’immagine di un gatto. Non è un gatto e non è un essere comune, lui è Lorax, un essere bizzarro che spunta fuori con prepotenza da un passato remotissimo, ma sempre presente. 

Arrogante, sprezzante e anche un po’ simpatico nasce dalla mente più che fantasiosa di Dr. Seuss, i cui racconti hanno divertito grandi e piccoli ed ora, grazie alla collaborazione con la Illumination Entertainment, raggiungono il grande schermo.

È una storia d’amore ancora in fieri a riportare a galla questo universo fantasioso e fantastico.  Ted, innamorato di Audrey, cerca di attirare la sua attenzione, ma i ruoli dei due si capovolgono e sarà la ragazza a svelare al curioso innamorato una realtà ormai da tutti dimenticata.

La forza della conquista spinge Ted ad inoltrarsi in questa avventura dai tratti bui, finché giunge all’origine di tutto e scopre una realtà soffice e immacolata, degradata dalle manie di potenza umana. È qui che avverrà l’incontro con il simpatico essere Lorax, il quale sarà un vero maestro per il ragazzo e grazie al suo aiuto riuscirà a sconfiggere Onceler, l’artefice di tutto questo male, di tutto questo inquinamento.  Ted, eroe della situazione è posto a fianco del vero protagonista della storia, Lorax Il Guardiano della Foresta, e assieme diffondono un messaggio non solo molto importante ma estremamente attuale: il rispetto per la natura, il bene primo che l’uomo possiede.

Il film ha nel suo cast ha voci di primo piano: Zack Efron (Ted), Danny DeVito (The Lorax), Tayloer Swift (Audrey), Betty White (Norma) e Ed Helms (Onceler). La particolarità del personaggio The Lorax non risiede solo nelle sue caratteristiche personali ma è evidente una chiara somiglianza visiva con l’attore che gli presta la voce, Danny DeVito e sarà sempre lui a doppiare il personaggio per la versione italiana.