Ghostbusters II film

Con l’imminente uscita in sala del nuovo capitolo Ghostbusters: Legacy, è bene rispolverare quelli che sono i primi due film della serie, da cui si è originato un fenomeno culturale ancora oggi vivo e senza eguali. Diretto da Ivan Reitman, Ghostbusters – Acchiappantasmi, uscito nel 1984, è stato un campione di incassi capace di incantare grandi e piccoli con la sua fusione di generi diversi. Nel 1989, poi, è arrivato al cinema Ghostbusters II, diretto nuovamente da Reitman e con il medesimo cast di attori del primo film tornato ad interpretare gli amati acchiappafantasmi.

 
 

Comprendendo al suo interno elementi tali che lo portano ad essere non solo una commedia, ma anche un brillante racconto che va dalla fantascienza all’orrore e al sentimentale, Ghostbusters II ha così cercato di replicare lo straordinario successo del titolo precedente. Tale obiettivo fu però mancato, con la maggior parte della critica che non ha mancato di sottolineare l’eccessiva somiglianza tra i due film, con questo secondo però privo di quell’umorismo cinico e di quelle sequenze fantastiche che contraddistinguevano il precedente. Anche per quanto riguarda il box office il risultato fu poi di molto minore.

In generale, Ghostbusters II è a lungo stato considerato come un sequel non degno del successo ottenuto dal primo film. Negli anni il titolo è però stato parzialmente rivalutato, con i fan della serie oggi pronti a valutarlo come uno scult con scene e situazioni a loro modo iconiche. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori ed ai suoi sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Ghostbusters II: la trama del film

Sono trascorsi 5 anni da quando gli Acchiappafantasmi hanno liberato la città di New York dalla malvagia divinità sumera Gozer. Da allora non si sono più verificati fenomeni paranormali e i componenti del gruppo si sono tutti divisi: Peter Venkman conduce un programma televisivo sul mondo del paranormale; Egon Spengler è un ricercatore presso The Institute for Advanced Theoretical Research; Ray Stantz ha aperto un negozio specializzato nell’occulto e Winston Zeddemore, new entry del team, è un animatore per feste di bambini. I quattro, in realtà, sentono molto la mancanza delle loro avventure e non desidererebbero altro che poterne vivere ancora.

Ciò sarà possibile nel momento in cui uno strano fenomeno coinvolge Dana Barret, la vecchia fiamma di Peter, e il suo bambino. Convocati i quattro acchiappafantasmi, questi si riuniscono per tentare di capire quale sia il legame tra il figlio di Dana e una misteriosa melma rosa rilevata nelle fogne della città. Indagando sull’entità della cosa, il gruppo si ritroverà a doversi confrontare con una presenza maligna proveniente dal passato, il cui potere sembra inarrestabile. A complicare la situazione vi è il giudizio popolare, che vede gli acchiappafantasmi come una minaccia per la tranquillità della città.

Ghostbusters II cast

Ghostbusters II: il cast, Vigo e il quadro del film

Ad interpretare i quattro acchiappafantasmi protagonisti vi è nuovamente il gruppo di attori divenuti celebri grazie alla popolare programma Saturday Night Live. Bill Murray è di nuovo Peter Venkman, mentre Raymond Stanz è interpretato Dan Aykroyd e Egon Spengler da Harold Ramis. Ernie Hudson è invece presente nei panni di Winston Zeddemore. Ancora oggi i quattro si dicono insoddisfatti del risultato finale, giudicando eccessiva la presenza degli effetti speciali. Secondo Murray, inoltre, loro avevano accettato di partecipare sulla base di una sceneggiatura che non è poi stata utilizzata, trovandosi dunque a dover dar vita ad una storia totalmente differente.

Nel film tornano anche gli attori Sigourney Weaver nei panni di Dana Barrett, Rick Moranis come Louis Tully e Annie Potts nel ruolo di Janine Melnitz. L’attore Peter MacNicol, invece, interpreta Janosz Poha, ruolo che lo ha reso celebre. Ad interpretare il villain del film, Vigo il Carpatico, ispirato a Vlad III e Grigor Rasputin, vi è invece l’attore tedesco Wilhelm von Homburg. Tutte le sue battute, tuttavia, furono doppiate all’ultimo da Max von Sydow, il quale non è però accreditato per tale ruolo. Quando alla premier del film von Homburg scoprì tale cambiamento, abbandonò infuriato l’evento. Per la maggior parte del film, inoltre, egli appare unicamente sotto forma di quadro. Quest’ultimo, in realtà, non era un dipinto bensì una fotografia.

Ghostbusters II: i sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Dopo lo scarso successo di questo film, i quattro protagonisti hanno affermato che non si sarebbero dichiarati disponibili a tornare in un terzo capitolo. I piani per riportare gli acchiappafantasmi sul grande schermo vennero dunque abbandonati. A lungo i fan hanno però atteso un terzo film, ma nel 2016, invece, si diede vita ad un reboot al femminile della saga. Intitolato semplicemente Ghostbusters, questo si affermò come un forte insuccesso, deludendo i fan che invece volevano un vero terzo film con gli attori dei primi due. Le richieste sono infine state accolte con la realizzazione di Ghostbusters: Legacy, dove gli originali protagonisti tramanderanno ciò che sanno ad una nuova generazione di acchiappafantasmi.

In attesa di vedere questo nuovo sequel, è possibile fruire di Ghostbusters II grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Netflix e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 9 novembre alle ore 21:10 sul canale Paramount Channel.

Fonte: IMDb