Il velo dipinto film

In un suo noto sonetto il poeta romantico Percy Bysshe Shelley descrive il velo dipinto come un “filtro” che distorce la nostra percezione del mondo e dei sentimenti, ma che nonostante ciò non deve essere rimosso. Il film Il velo dipinto, diretto da John Curran nel 2006 racconta proprio di questo desiderio proibito, dando vita a quella che è la terza trasposizione del romanzo omonimo scritto da William Somerset Maugham nel 1925. Già portato sul grande schermo nel 1934 con Il velo dipinto e nel 1957 con Il settimo peccato, questo ha con questo terzo film trovato la sua più fedele traduzione cinematografica.

 

Si tratta di una delicata e intensa storia d’amore sullo sfondo di un contesto cinese tanto affascinante quanto complesso. I tentativi di realizzare un nuovo film a riguardo hanno iniziato a prendere forma nel 1999, quando la produttrice Sara Colleton iniziò a scrivere una versione della storia ambientata in epoca contemporanea e con un taglio femminista. Il subentrare di altre personalità nel progetto ha però riportato Il velo dipinto ad essere un più fedele adattamento del romanzo, pur apportando alcune significative modifiche. Girato tra Shanghai e le tradizionali città cinesi di Huangyao e Guangxi, andò poi incontro ad un buon successo.

Apprezzato da critica e pubblico, il film coinvolse in particolare grazie alla forze delle emozioni e dei sentimenti che racconta. Di particolare fascino sono però anche le interpretazioni dei protagonisti, gli ambienti e la colonna sonora di Alexander Desplat premiata con il Golden Globe. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi al romanzo, alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Il velo dipinto: il romanzo da cui è tratto il film

Lo scrittore britannico William Somerset Maugham è ricordato in particolare per il forte pessimismo e cinismo delle sue opere, nelle quali puniva duramente i vizi e la follia dei suoi personaggi. Oltre a Schiavo d’amore, giudicato il suo capolavoro, Il velo dipinto è un altro dei suoi più celebri e apprezzati romanzi. Questo fu inizialmente pubblicato in forma seriale sulla rivista Cosmopolitan, dal novembre 1924 al marzo 1925. In seguito venne pubblicato anche in forma unitaria. Per il nuovo adattamento di questo, lo sceneggiatore Ron Nyswaner e l’attore Edward Norton collaborarono al fine di apportare una serie di modifiche che permettessero comunque di restare tematicamente fedeli al libro.

In particolare, Norton ha affermato di aver voluto espandere quanto già presente nel libro, donando ad ogni personaggio un più ampio arco di trasformazione. Così facendo si è costruito un racconto particolarmente più ambizioso, dove i personaggi hanno modo di esprimere meglio sé stessi e il proprio mondo interiore. Norton, inoltre, ha dichiarato di essere stato molto ispirato da film La mia Africa e Il paziente inglese, dove sono presenti storie d’amore estremamente intense e universali. Allo stesso modo furono condotte numerose ricerche per rendere più realistica l’ambientazione cinese e la società dell’epoca.

Il velo dipinto libro

Il velo dipinto: la trama e il cast del film

Ambientato inizialmente a Londra durante i primi anni Venti, il film racconta la storia di Walter e Kitty. La giovane coppia, tuttavia, vive una crisi nel momento in cui il sentimento provato da lui non è corrisposto da lei. Walter lavora come medico, nello specifico un batteriologo, e proprio la sua professione porta poi i due sposi a trasferirsi a Shangai, in Cina. Qui Kitty trascorre le sue giornate annoiata e l’unico diversivo a questa monotonia è Charlie Townsens, un viceconsole inglese di cui lei si innamora perdutamente. Nonostante i due siano entrambi sposati, iniziano a frequentarsi, ma la loro relazione extraconiugale non sfugge a Walter, che pone sua moglie di fronte a una scelta: il divorzio per adulterio o seguirlo in una zona remota della Cina, dove è in atto un’epidemia di colera.

Ad interpretare Walter vi è l’attore Edward Norton, il quale rimase talmente tanto affascinato dalla storia da decidere di esserne anche sceneggiatore e produttore. Egli, in particolare, si ritrovò molto nel personaggio, nelle sue ambizioni e nei suoi fallimenti. Norton decise poi di assumere per il ruolo di Kitty l’attrice Naomi Watts, in quel momento molto popolare grazie a Mulholland Drive e 21 grammi. Furono proprio i suoi ruoli in questi due film a convincere gli altri produttori ad affidarle il ruolo. L’attrice, in quel momento legata all’attore Liev Schreiber, riuscì poi a far ottenere a questi il ruolo di Charlie Townsend, così da poter stare vicini durante il periodo di riprese in Cina. Nel cast si ritrovano poi anche Toby Jones nel ruolo di Waddington, Diana Rigg in quello della madre superiora e Anthony Wong Chau-sang come colonnello Yu.

Il velo dipinto: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Il velo dipinto grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Now e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 15 novembre alle ore 21:10 sul canale Cielo.

 

Fonte: IMDb