La migliore offerta film

“In ogni falso si nasconde sempre qualcosa di autentico”. In quest’affermazione, presente all’interno del film La migliore offerta, si nasconde tutto il cuore della storia narrata. Diretto dal premio Oscar Giuseppe Tornatore, il titolo è arrivato nei cinema italiani nel 2013, riscuotendo grande successo. Il merito è anche dell’intricato enigma alla base della storia, nonché dei celebri attori esteri che vi hanno preso parte.

 
 

Il film racconta infatti di una travolgente storia d’amore, assumendo però i caratteri di un thriller. Lo spettatore si ritrova così gettato in una storia dove realtà e menzogna si mescolano, e tutto sembra essere influenzato dai richiami all’arte pittorica, di cui il protagonista è un profondo conoscitore. Tornatore ha infatti manifestato la sua aspirazione a realizzare un film che si confondesse con i dipinti, tra il chiaro-scuro e giochi di colore coinvolgenti.

Girato completamente in lingua inglese, ma con location del Nord Italia, il film si è affermato come uno dei maggiori successi della stagione, guadagnando complessivamente 9 milioni di euro nel Bel Paese. In seguito, è arrivato ad un totale di 20 milioni grazie anche alla distribuzione estera. Vincitore poi di ben sei David di Donatello, tra cui miglior film e miglior regia, La migliore offerta è considerato oggi come uno dei più celebri lungometraggi del regista siciliano.

La migliore offerta: la trama del film

La storia ha per protagonista Virgil Oldman, un eccentrico ma famosissimo battitore d’asta di grande professionalità. Egli possiede una forte passione per l’arte e per il restauro, e ad essi ha dedicato tutta la sua vita. Nel privato, però, è un uomo solo, privo di una figura femminile accanto a sé. Le uniche donne della sua vita sono infatti quelle raffigurate nei ritratti della sua collezione. La sua vita cambia però nel momento in cui, il giorno del suo compleanno, riceve la chiamata di una certa Claire Ibbetson. Questa chiede all’uomo di valutare i dipinti da lei ritrovati nell’antica villa di famiglia. Virgil accetta l’incarico, ma comunicare con la giovane si rivela più complesso del previsto.

Ella, infatti, comunica con lui solamente attraverso brevi e ambigue telefonate, o con messaggi indiretti lasciati al custode della villa. La donna non si presenta mai a Virgil in carne ed ossa, mettendo a dura prova la pazienza di lui. Nel momento in cui si dichiarerà intenzionato a lasciare l’incarico, Claire gli confesserà allora di soffrire di agorafobia. A poco a poco però, per via del legame instauratosi tra loro, ella comincia a mostrarsi, generando sempre di più l’interesse di Virgil. Egli si scopre così innamorato della giovane, e cercherà in tutti i modi di conquistarla. La convinzione di aver trovato il vero amore, però, si rivelerà per lui fatale.

La migliore offerta cast

La migliore offerta: il cast del film

Nel ruolo del distinto Virgil Oldman, si ritrova l’attore premio Oscar Geoffrey Rush, celebre per essere stato il pirata Barbossa nei film di Pirati dei Caraibi. Tornatore ha in più occasioni dichiarato di aver scritto il personaggio protagonista proprio pensando all’attore. Il regista, infatti, ha rivelato di essere rimasto colpito da lui dopo averlo visto sfilare in occasione di una premiere del film Il discorso del re. La sua classe e il suo portamento hanno così fatto nascere in Tornatore il desiderio di dar vita ad un personaggio con queste caratteristiche. Per convincere l’attore, inoltre, fu necessario per lui andarlo a trovare nella sua dimora in Australia. Qui gli ha letto l’intera sceneggiatura, e solo a quel punto Rush si convinse ad accettare la parte.

Nel film sono poi presenti altri noti interpreti del panorama internazionale. Il primo di questi è l’attore Donald Sutherland, di recente divenuto popolare grazie alla saga di Hunger Games. Questi interpreta Billy Whistler, amico di vecchia data di Virgil, nonché a sua volta esperto d’arte. L’attore Jim Sturgess, invece dà vita al ruolo di Robert. Egli è un giovane restauratore di vecchi marchingegni al quale Virgil si affida per riuscire a conquistare Claire. Quest’ultima viene interpretata dall’attrice e modella olandese Sylvia Hoeks. Per lei, questo è stato il primo film di rilievo nella sua carriera. Divenuta in seguito poi popolare, è possibile ritrovarla in Blade Runner 2049 e Millennium – Quello che non uccide.

La migliore offerta: il significato del film

Giunti al finale del film ci si potrebbe ritrovare disorientati, incerti sui significati più profondi che il regista ha voluto comunicare. Eppure, nel corso dell’intera vicenda si ritrovano una serie di indizi, segnali, dettagli, che possono aiutare nello svelamento del significato del finale. Occorre partire dal presupposto che il film, totalmente incentrato su Virgil e il suo mondo, nutre uno stretto legame tra la realtà e la sua rappresentazione. Il protagonista, infatti, viene descritto come un uomo identificabile con la figura dell’emarginato. È però un’emarginazione voluta e perseguita la sua, desideroso di allontanarsi da un intero mondo che per lui non ha più alcun significato. Allo stesso tempo, però, Virgil non può fuggire dal suo inespresso bisogno d’amore. Egli si sente incompleto.

È a questo punto che entra in gioco il noto automa vintage, che ricco di ruggine e ingranaggi malfunzionanti sembra assumere un ruolo metaforico. Egli è infatti la rappresentazione dell’interiorità di Virgil, e per tutto il film sarà una sorta di termometro dei suoi progressi o insuccessi. Nel momento in cui Virgil cerca di conquistare Claire, infatti, egli inizia ad aprirsi ad una realtà per lui nuova. Ma sul finale, quando si trova ad essere tradito e ingannato, egli comprende la propria triste verità, e si riconosce così in quel vecchio automa. In esso Virgil ritrova la sua incapacità di vedere il falso e la simulazione di quanti lo hanno preso in giro.

Nonostante ciò, egli continua a credere nella propria massima, ovvero che vi è sempre qualcosa di autentico in un falso. Se falsa è la storia che gli è stata raccontata, allora qualcosa di vero in essa deve pur esserci. Egli si trova così a convincersi che l’amore professato da Claire sia quell’elemento. Si reca allora lì dove sa che potrà ritrovarla, se le sue supposizioni sono esatte. Concludendosi così, il film lascia dunque allo spettatore una riflessione sulla necessità di riuscire a distinguere il vero dal falso, la realtà dalla sua rappresentazione. In una trama ingegnosa e costruita come fosse composta da ingranaggi, difficilmente lo spettatore riuscirà a non rimanere coinvolto dall’intrigo.

La migliore offerta: il trailer e dove vedere il film in streaming

Per gli appassionati del film, o per chi desidera vederlo per la prima volta, sarà possibile fruirne grazie alla sua presenza nel catalogo di alcune delle principali piattaforme streaming oggi disponibili. La migliore offerta è infatti presente su Chili Cinema, Rakuten TV, Google Play, Infinity, Apple iTunes e Amazon Prime Video. In base alla piattaforma scelta, sarà possibile noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale al catalogo. In questo modo sarà poi possibile fruire del titolo in tutta comodità e al meglio della qualità video.

Fonte: IMDb