Lights Out - Terrore nel buio film

Chi può dire di non avere assolutamente paura del buio? L’oscurità è da sempre uno dei luoghi prediletti dove il terrore trova terreno fertile per crescere e conquistare le sue vittime. Ciò che avviene nel buio è imprevedibile, inconoscibile e sfugge spesso ad ogni più ferrea logica del razionale. Al cinema sfruttare tale condizione è ricorrente, specialmente nel cinema horror. Lo sa bene il regista David F. Sandberg, che sul buio ha costruito la sua fama di regista cinematografico. Nel 2016 questi ha infatti portato sul grande schermo il film Lights Out – Terrore nel buio (qui la recensione), opera prima di puro orrore affermatasi come un grande successo.

 
 

Il film, scritto da Eric Heisserer e prodotto da James Wan (noto per saghe horror quali Saw, Insidious e The Conjuring), è in realtà l’adattamento in forma di lungometraggio di un corto dall’omonimo titolo girato nel 2013 dallo stesso Sandberg. Ad oggi questo, della durata di 2 minuti e 42 secondi, vanta oltre 16 milioni di visualizzazioni. Un successo scaturito dal suo generare profondo terrore semplicemente ricorrendo al buio, alle ombre e ad un sonoro quantomai sinistro. In conseguenza a tale successo, le proposte per farne un film per la sala non tardarono ad arrivare.

Ad oggi Lights Out vanta un incasso complessivo di circa 150 milioni di dollari a fronte di un budget di 5, dimostrazione di quanto questa tipologia di racconto riesca a far presa sulle paure più primordiali dell’animo umano. Per gli amanti del genere è un titolo imperdibile. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Lights Out – Terrore nel buio: la trama del film

La vicenda ha inizio in un magazzino tessile, dove Esther intravede l’ombra di una donna nel buio, ma quando accende le luci, però, la figura scompare. Lo dice subito a Paul, il proprietario, ma lui non le crede. Mentre torna a casa, però, viene inseguito e ucciso proprio da quella stessa sagoma femminile. Il racconto si sposta poi su Rebecca, la figliastra di Paul, la quale è affetta da una malattia mentale che le causa una forte depressione. Anche per questo vive lontana dalla madre Sophie e dal fratellastro più piccolo di nome Martin. Quando però quest’ultimo la contatta, spaventato da alcuni strani comportamenti della madre, qualcosa di spaventoso inizia ad accadere.

Rebecca e il suo fidanzato Bret decidono di portare Martin a casa loro, nonostante le proteste di Sophie. Ciò che sembrava spaventare il bambino, però, sembra seguirli continuamente. Ben presti, tutti loro si troveranno a scorgere nel buio l’inquietante presenze, la quale diventa sempre più minacciosa e violenta. Per scoprire con cosa ha a che fare, Rebecca si trova a dover indagare nel passato della sua famiglia, risalendo ad un legame alquanto singolare della madre con una ragazzina di nome Diana, la quale era affetta da una grave condizione che le impediva di essere esposta alla luce. Sembra proprio lei ad essere ora tornata in cerca di vendetta.

Lights Out - Terrore nel buio sequel

Lights Out – Terrore nel buio: il cast del film e Diana

Ad interpretare Rebecca, la protagonista del film, vi è l’attrice Teresa Palmer, anche nota per i film Point Break e La battaglia di Hacksaw Ridge. Accanto a lei, nel ruolo del fidanzato Bret vi è Alexander DiPersia, mentre il fratello minore Martin è interpretato da Gabriel Bateman. Completano poi il cast principali gli attori Maria Bello e Billy Burke, rispettivamente nei ruoli di Sophie e Paul. Emily Alyn Lind e Amiah Miller interpretano invece Sophie e Rebecca da bambina. All’inizio del film si può invece ritrovare l’attrice Lotta Losten, interprete del cortometraggio originale, qui nel ruolo di Esther. Diana, invece, è interpretata da Ava Cantrell da giovane e da Alicia Vela-Bailey da adulta.

Riguardo proprio il personaggio di Diana, il mistero intorno alle sue origini e al suo aspetto è stato tenuto sino all’ultimo, anche tra gli attori del film. Teresa Palmer, ad esempio, non aveva visto il design di Diana prima delle riprese, fino a quando non ha girato la sua prima scena con lei su un set completamente buio. Questa è stata una scelta registica intenzionale per provocare una genuina reazione di paura alla prima visione del soggetto. Alicia Vela-Bailey, la donna in costume, era in precedenza stata la controfigura di Palmer in Sono il numero quattro, e se la Palmer l’avesse vista prima e l’avesse riconosciuta, avrebbe perso la sua autentica espressione di paura.

Lights Out – Terrore nel buio: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Una settimana prima che il film venisse distribuito nelle sale, la New Line Cinema e la Warner Bros. Pictures hanno ufficializzato la realizzazione di un sequel, dichiarandosi molto soddisfatti dal risultato artistico di Lights Out. Per la regia e la sceneggiatura erano poi stati riconfermati Sandberg e Hesserer, mentre non era stato affermato nulla circa la trama, la quale presumibilmente vedrà una storia e dei personaggi inediti. Nonostante il successo economico del film che sembrava giustificare la realizzazione di un sequel, ad oggi non sono però state rilasciate ulteriori notizie, rendendo dunque incerto il futuro dell’annunciato seguito.

È possibile fruire di Lights Out – Terrore nel buio grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Netflix, Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di venerdì 26 novembre alle ore 21:15 sul canale Italia 2.

Fonte: IMDb, ScreenRant