Ogni tuo respiro film

L’attore Andy Serkis, anche noto come il maestro della Motion Capture, è celebre per aver dato vita sul grande schermo ad alcune tra le creature più memorabili degli ultimi anni. Da Gollum nella trilogia de Il Signore degli anelli al primate Cesare in L’alba del pianeta delle scimmie e i suoi sequel. Serkis, però, ha recentemente compiuto anche il passaggio dietro la macchina da presa e dal 2017 ad oggi ha già diretto tre film, l’ultimo dei quali, Venom – La furia di Carnage, è atteso prossimamente in sala. Il suo primo film è invece stato Ogni tuo respiro, racconto biografico dedicato alla vita di Robin Cavendish.

Tutto nasce dalla volontà del produttore Jonathan Cavendish, figlio di Robin e co-fondatore insieme a Serkis della The Imaginarium Studios, di realizzare un film dedicato al padre e alle sue opere. Scritto da William Nicholson, sceneggiatore candidato all’Oscar per Il gladiatore e anche autore di film come Elizabeth: The Golden Age e Les Misérables, Ogni tuo respiro ripercorre con grande delicatezza la vita di un uomo che ha dedicato tutte le sue forze all’amore verso la moglie e verso quanti si trovano in situazioni difficili come lui, che sin dall’età di 28 anni è paralizzato a causa delle poliomielite.

Presentato al Toronto International Film Festival, Ogni tuo respiro ha ottenuto buoni consensi di critica e pubblico, passando però più in sordina del dovuto. Ad oggi è un titolo da riscoprire, tanto per i valori trasmessi quanto per le intense interpretazioni dei protagonisti e la regia di Serkis. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla vera storia dietro al film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il titolo nel proprio catalogo.

Ogni tuo respiro: la trama del film

La vicenda si svolge sul finire degli anni Cinquanta, quando durante un viaggio d’affari in Kenya Robin Cavendish si ammala gravemente di poliomielite. La malattia lo costringe per mesi a rimanere immobile sul letto d’ospedale, lontano dalla famiglia e dall’amata moglie Diana. Proprio quest’ultima, preoccupata dalla depressione a cui il marito si sta abbandonando, decide di riportarlo a casa loro nel Derbyshire. Qui Robin può ricevere cure migliori e grazie ad una speciale sedia a rotelle dotata di respiratore ritrova la voglia di vivere che sembrava aver perso. Nonostante le difficoltà, Robin decide ora di seguire un nuovo percorso di vita, aiutando quanti si trovano nella sua stessa difficile situazione.

Ogni tuo respiro: il cast del film

Ad interpretare Robin Cavendish vi è l’attore Andrew Garfield. Divenuto popolarissimo grazie ai due film di The Amazing Spider-Man e poi consacratosi con La battaglia di Hacksaw Ridge e Silence, egli è si è trovato qui a dar vita nuovamente ad una persona realmente esistita, misurandosi però con quella che ha in seguito definito una delle interpretazioni più difficili della sua carriera. Per poter comprendere al meglio il carattere e le difficoltà del personaggio, paralizzato e con problemi respiratori, Garfield ha deciso di rimanere nel personaggio anche durante le pause tra le riprese. L’attore Dean-Charles Chapman, recentemente visto in 1917, interpreta invece il figlio Jonathan Cavendish.

Nel ruolo della moglie Diana vi è l’attrice Claire Foy, celebre per aver interpretato la regina Elisabetta nelle prime due stagioni di The Crown. Sul set l’attrice ha potuto fare affidamento sulla presenza della vera Diana Cavendish, la quale nonostante avesse 83 anni al momento delle riprese del film decise di seguire quanto più possibile da vicino la realizzazione del film su suo marito. Dialogando con lei, la Foy ha potuto apprendere quanto le serviva per dar vita ad un’interpretazione fedele e sentita. Tom Hollander interpreta Bloggs e David Blacker, i gemelli fratelli di Diana, mentre Hugh Bonneville è Teddy Hall, l’inventore che ha costruito l’apposita sedia a rotelle per Robin.

Ogni tuo respiro storia vera

Ogni tuo respiro: la vera storia dietro al film

Quella di Robin Cavendish è una storia tanto ricca di sofferenza quanto anche di coraggio e amore. Le vicende che hanno cambiato la sua vita hanno avuto inizio nel 1958, quando egli si trovava in Kenya per un viaggio d’affari. Qui egli contrae la poliomielite, una delle malattie più longeve di sempre e tra le più temute del XX Secolo. Sfortunatamente, Robin contrasse tale virus in forma particolarmente grave, cosa che lo portò in brevissimo tempo ad essere totalmente paralizzato dal collo in giù. Per questo motivo, portato d’urgenza in un ospedale di Nairobi, egli venne collegato ad un respiratore meccanico, unico modo per lui di poter respirare.

I medici stimavano inizialmente dai tre mesi ad un anno di vita, ma Robin riuscì sorprendentemente a superare di gran lunga questa aspettativa. Tornato a casa, egli sviluppò nel 1962, insieme all’inventore Teddy Hall, il progetto per una sedia a rotelle dotata di respiratore portatile. Tale strumento permise a lui e quanti come lui di potersi distaccare dal letto e dai respiratori automatici. Per il resto della sua vita Robin ha poi dato vita a numerose raccolte fondi al fine di aiutare quanti venivano colpiti dalla malattia, cercando allo stesso tempo di sensibilizzare a riguardo e di motivare i malati.

Nel 1974 egli ricevette la medaglia dell’Ordine dell’Impero Britannico per i suoi numerosi impegni e sforzi volti a migliorare la vita delle persone disabili. L’8 agosto del 1994 Cavendish è infine deceduto, all’età di 64 anni, per il complicarsi delle sue condizioni di salute. Nel porgergli un ultimo saluto, i giornalisti Alice e Tim Renton, che per anni hanno documentato l’attività di Robin, lo hanno ricordato affermando che “aver conosciuto Robin è aver conosciuto la personificazione del coraggio. A molti sono concessi momenti per dimostrare il proprio valore, a pochi è concesso di dimostrarlo per 36 anni continuativi.”

Ogni tuo respiro: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Ogni tuo respiro è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple iTunes e Now. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 2 settembre alle ore 21:20 sul canale Rai 3.

Fonte: IMDb