Rocky III: trama, cast e curiosità sul film di Sylvester Stallone

-

Il film del 1976 Rocky è una delle più celebri pellicole della storia del cinema, un classico intramontabile del genere sportivo capace di vincere l’Oscar come miglior film e lanciare la carriera del suo attore e sceneggiatore Sylvester Stallone. Il successo fu tale che i produttori decisero poi di dar vita ad un sequel nel 1979, Rocky II, il quale fu poi seguito nel 1982 da Rocky III. Come per il precedente, anche in questo caso Stallone firmò la sceneggiatura e si occupò della regia, dando così vita ad un nuovo capitolo della storia di Rocky, reduce dalla vittoria di campione dei pesi massimi avvenuta nel precedente film.

Se nei primi due l’avversario principale di Rocky era stato l’iconico Apollo Creed, il protagonista si trova stavolta di fronte ad un nuovo avversario. Stallone sentiva infatti il bisogno per questo terzo film di dar vita a qualcosa di nuovo, pur mantenendosi fedele all’impostazione dei primi due film. Atteso da molti, questo terzo film si affermò come un successo anche maggiore di Rocky II, confermando l’influenza culturale ormai esercitata da questa serie di film. Questo terzo, inoltre, è il primo film in cui compare la celebre statua di bronzo raffigurante Rocky.

Per chi ha amato i primi due film, anche questo terzo è un capitolo assolutamente imperdibile, che offre nuove sfide, nuovi attori e nuovi ostacoli che il protagonista è chiamato a superare. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Si forniranno poi anche alcune informazioni sui successivi tre sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Rocky III: la trama del film

Divenuto campione mondiale dopo aver sconfitto Apollo Creed, Rocky Balboa difende con successo il titolo in numerose occasioni, dimostrandosi dominante come non mai. Fuori dal ring, egli conduce invece una vita da vero e proprio divo, insieme alla moglie Adriana e al loro figlio. Capendo di essere all’apice della carriera e di non poter reggere ancora a lungo a quel livello, Rocky annuncia il suo ritiro nel giorno in cui gli viene dedicata una statua fuori il Philadelphia Museum of Art. Prima di poter appendere definitivamente i guantoni al chiodo, però, si vede sfidato per un’ultima volta.

A presentarsi come suo nuovo sfidante, infatti, arriva un mastodontico pugile afroamericano di nome Clubber Lang. Contro il parere del suo allenatore Mickey Goldmill, Rocky accetta l’incontro, per il quale si prepara però in modo blando e svogliato. Il giorno in cui si trova a salire sul ring con Clubber, accade dunque qualcosa di inaspettato, che segnerà la vita di Rocky per sempre. Da quel momento, il campione capirà cosa è davvero importante e rinunciando ai falsi amici della celebrità tenterà di riconquistare il suo furore giovanile, l’unica cosa che può riportarlo ad essere il pugile straordinario che era un tempo.

Rocky III cast

Rocky III: il cast del film

Sylvester Stallone riprende per la terza volta il ruolo di Rocky Balboa, inserendo anche in questo film alcuni elementi biografici. In particolare, Stallone si concentrò sul mostrare il modo in cui Rocky si relaziona con la celebrità, proprio come l’attore si trovava a fare nella realtà in quello che era il suo momento di massima popolarità. Per il film, inoltre, Stallone si è allenato duramente al fine di poter sfoggiare lo stesso fisico mostrato nel precedente film. Allo stesso tempo, però, per far sì che il personaggio di Clubber Lang risultasse più massiccio di lui, Stallone perse circa 20 chili con una dieta particolarmente severa.

Per il ruolo di Clubber, Stallone incontrò numerosissimi candidati, ma la scelta ricadde infine su Mr. T, divenuto celebre dopo aver vinto la competizione America’s Toughest Bouncer. Oggi noto anche per la serie A-Team, Mr. T si allenò duramente per quello che era il suo primo ruolo cinematografico, sfoggiando una presenza fisica impressionante. Nel film ritornano poi anche Talia Shire nei panni di Adriana, Carl Weathers in quelli di Apollo Creed e Burgess Meredith per il ruolo di Mickey. Rocky III segna anche il debutto cinematografico del celebre wrestler Hulk Hogan, qui presente nei panni di Labbra Tonanti, uno degli avversari di Rocky.

Rocky III: i sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Come anticipato, Rocky III è stato poi seguito da altri tre sequel. Il primo di questi, Rocky IV (1985), è celebre per lo scontro tra Rocky e il pugile russo Ivan Drago, una delle rivalità più memorabili della saga. Nel 1990 è invece stato realizzato Rocky V, dove un Rocky ormai costretto al ritiro per problemi medici si trova a dover difendere il suo onore contro Tommy Gunn, pugile che proprio Rocky aveva aiutato negli allenamenti. A distanza di sedici anni, nel 2006, è infine arrivato l’ultimo capitolo della saga: Rocky Balboa, incentrato su un Rocky sessantenne e vedovo che accetta di combattere contro il campione in carica dei massimi Mason “The Line” Dixon.

Prima di vedere questi sequel, è possibile fruire di Rocky III grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 30 settembre alle ore 21:25 sul canale Rete 4.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Becoming Karl Lagefeld Daniel Brhul

Daniel Brühl: “Karl Lagerfeld era un uomo pieno di contraddizioni”

Becoming Karl Lagerfeld, la nuova serie originale francese Disney+ è stata presentata oggi a Milano con la partecipazione di Daniel Brühl, attore protagonista che interpreta proprio...
- Pubblicità -