Vita di Pi film

Affermatosi come uno dei più importanti registi di livello mondiale, il taiwanese Ang Lee si è costruito una carriera fondata sulle sue prodezze tecniche e sulla sua capacità di esprimere sentimenti forti. Film dopo film è arrivato alla conquista di Hollywood, dove ha realizzato titoli come Hulk, I segreti di Brokeback Mountain e Billy Lynn – Un giorno da eroe. Tra questi si annovera anche Vita di Pi (qui la recensione), uscito nel 2012 e tra i più apprezzati e premiati film di quell’anno. All’interno di un racconto che mescola dramma e avventura, Lee ha costruito un mondo tanto esteticamente sbalorditivo quanto tematicamente forte.

 

Il film è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Yann Martel. Pubblicato nel 2001, questo è stato insignito di prestigiosi premi, con il Booker Prize. Dopo che per anni si era tentato di dar vita ad una trasposizione di tale acclamato romanzo, l’arrivo in cabina di regia di Lee permise finalmente la sua realizzazione. Il regista, inoltre, decise di sfruttare al massimo le ambientazioni del racconto per dar vita ad effetti speciali particolarmente complessi e affascinanti. Ricorrendo all’uso del 3D e ad una fotografia estremamente funzionale a tale resa estetica, Vita di Pi è oggi ricordato principalmente per la sua componente visiva.

Il film fu infatti un grandissimo successo di critica e pubblico, raggiungendo un incasso globale di oltre 600 milioni di dollari. Ai premi Oscar del 2013 vinse inoltre ben quattro premi, ovvero quello per la miglior regia, la miglior fotografia, i migliori effetti speciali e la miglior colonna sonora. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla storia vera. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Vita di Pi: la trama e il cast del film

Protagonista del film è il giovane Piscine Molitor Patel, il quale adotta il soprannome di Pi in quanto sa a memoria numerose cifre decimali del Pi greco. La sua vita prende una piega inaspettata quando suo padre Adil, proprietario di uno zoo, gli comunica che dovranno emigrare in Canada, con tutti gli animali a loro seguito. Durante il viaggio su di un mercantile, una tempesta affonda però la nave e Pi si ritrova unico superstite su di una scialuppa, dove però si sono rifugiati anche una zebra, un orango, una iena e la pericolosa tigre chiamata Richard Parker. Per Pi, ha inizio una duplice lotta per la sopravvivenza che lo cambierà per sempre.

Per trovare il giusto interprete di Pi, Lee incontrò oltre tremila ragazzi nell’arco di diversi mesi. La scelta, infine, ricadde sull’allora diciassettenne Suraj Sharma, il quale non aveva nessuna esperienza pregressa nella recitazione. Ad interpretare Pi da adulto, invece, vi è il celebre attori Irrfan Khan, visto anche in film come The Millionaire e Jurassic World. Altri attori presenti nel film sono invece Gérard Depardieu, il quale compare brevemente nei panni del cuoco francese della nave, Tabu, nei panni della madre di Pi e Adil Hussain in quelli del padre. Per interpretare lo scrittore Yann Martel era stato inizialmente scelto Tobey Maguire, ma Lee preferì poi affidare la parte a Rafe Spall.

Per quanto riguarda gli animali presenti nel film, a lungo ci si è chiesti se il giovane Sharma si fosse davvero trovato su di una scialuppa faccia a faccia con una tigre. Benché sul set fosse davvero presente un esemplare di tigre, quella sulla piccola imbarcazione era una ricostruzione particolarmente realistica in CGI dell’animale. Anche la maggior parte degli altri animali presenti nel film sono stati realizzati con la medesima tecnica, permettendo dunque una maggior libertà in fase di riprese. In seguito all’uscita del film, tuttavia, sono circolati anche filmati che mostravano maltrattamenti ai veri animali sul set, cosa ha poi portato ad una serie di denunce.

Vita di Pi storia vera

Vita di Pi: il libro e la vera storia dietro al film

Il film si apre su di un adulto Pi che racconta la sua storia allo scrittore Martel, il quale avrebbe poi scritto il libro Vita di Pi. Ciò ha portato in molti a credere che il racconto del giovane naufrago trovatosi da solo con una tigre fosse basato su eventi reali. Il racconto è però soltanto frutto dell’immaginazione dello scrittore, il quale si è anche lasciato ispirare dalla novella del 1981 Max and the Cats, scritta dal brasiliano Moacyr Scliar e incentrata su un giovane rifugiato ebreo che attraversa l’oceano Atlantico dividendo un’imbarcazione con un giaguaro.

A contribuire al realismo che Vita di Pi trasmette e che ha dunque portato a credere all’esistenza di una storia vera di tale racconto, vi è anche il fatto che Lee si avvalse della collaborazione di un vero naufrago nel corso delle riprese. Il regista si è infatti affidato a Steven Callahan, un uomo ritrovatosi naufrago nei primi anni Ottanta. La sua imbarcazione, colpita da una balena, iniziò ad affondare e lui si ritrovò dunque a dover tentare di sopravvivere unicamente rimanendo su di una zattera di salvataggio. Bevendo acqua piovana e mangiando pesce crudo, Callahan fu infine tratto in salvo dopo 76 giorni in mare.

Vita di Pi: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Vita di Pi grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Disney+, Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 5 aprile alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb, RepublicWorld

- Pubblicità -