Elodie

“Sono molto legata al mondo dell’animazione, anche perché credo che sia fatto più per gli adulti per far capire loro delle cose che i bambini già sanno.” Così Elodie, voce amatissima della scena pop italiana, esordisce, parlando del suo coinvolgimento nel nuovo progetto Netflix, Over the Moon – Il fantastico mondo di Lunaria per la regia del leggendario Glen Keane.

“Spesso quando guardo i cartoni animati mi commuovo molto, ed è capitato anche in Over the Moon. C’è un dialogo, alla fine del film, tra i personaggi di Fei Fei e Chang’e che mi ha colpita molto. Il film mostra dei momenti molto belli e si parla dell’amore a 360° in termini molto importanti, soprattutto visto che ci si rivolge ai bambini.”

Il film parla di famiglia, amore, ed ha una protagonista estremamente caparbia e determinata, non sembra difficile immaginare in quale parte di Over the Moon Elodie si sia identificata di più: “Mia sorella si chiama Fei, la protagonista Fei Fei. Ci ho visto tanto della mia famiglia, di mia sorella di più, di come eravamo da bambine e di come ci siamo vissute. Di come abbiamo trattato l’argomento dell’amore, nel film si parla di amore perso, di amore trovato, dell’accettazione. In questo ho ritrovato molto di quando ero piccola, mi ha colpito particolarmente, mi immedesimo sempre tanto nelle cose che guardo.”

“Questa canzona mi ha messo alla prova”

Sorridente e disponibile, Elodie spiega anche che il suo approccio all’originale di Volo Via, Over the Moon, il brano principale della colonna sonora del film, si è sentita intimidita ma non per questo ha evitato la sfida: “Quando ho sentito la versione in inglese, mi è preso un colpo perché è tanto diversa dalla mia vocalità e dal mio modo di cantare, però mi piace sempre mettermi alla prova e fare cose che mi mettono in difficoltà. Non nego che ci sono stati momenti di frustrazione, perché io sono una testa dura. Anche se ascolto cosa dicono gli altri, devo fare di testa mia, quindi cantare un pezzo che si ispira molto al pop lirico, un approccio alla musica diverso dal pop, con la proiezione della voce in testa, ti frustra perché non ti fa sentire all’altezza. Però lo volevo fare e quindi ho detto che ci avrei comunque provato.”

La canzone entrerà in tante vite attraverso il film, che arriva direttamente dentro alle case degli spettatori. Questo ingresso nell’immaginario dei più piccoli le piace molto, come dice lei stessa: “Mi fa sentire un po’ una fatina, è una bella sensazione. Mi piace l’idea di far parte di un progetto che amo, mi piace come l’animazione tratta argomenti importanti, con semplicità e sensibilità. Per quello mi sento molto orgogliosa”.

Elodie non è nuova alla collaborazione con l’animazione, visto che lo scorso Marzo l’abbiamo ascoltata in Trolls World Tour di Universal, in cui doppia Barb. La nuova collaborazione con Netflix e con Over the Moon l’ha riconnessa con un pubblico molto giovane che già aveva ad inizio carriera: “Quando ho fatto il talent, sono sempre stata un’attrattiva per i più piccoli, avevo anche i capelli rosa. Ero esteticamente irresistibile per i bambini, fan giovanissimi che ho perso nel tempo, ma sono abituata ad avere fan molto giovani. Mi piacerebbe in realtà incontrarli di persona, avere un confronto con i bambini.”

Elodie: “Pocahontas era fichissima!”

Pocahontas
dal film Disney, Pocahontas (1995)

Come su tutte le cose di cui parla, anche sui film d’animazione e sulle loro eroine Elodie ha le idee belle chiare: “Fei Fei mi piace perché ha dei difetti, sia lei che Chang’e hanno caratteristiche positive, ma anche aspetti decisamente negativi. Le eroine del passato erano troppo belle, troppo buone, perfette, idealizzate. Non potrai mai identificarti con una Cenerentola, con una Ariel, con una Biancaneve. Sono delle donne che non esistono. Uno dei miei cartoni animati preferiti è Pocahontas, perché lei era una donna che vedeva le cose senza la necessità di dire, era attaccata alle cose importanti, alla natura, era fichissima!”

E proprio in merito alle eroine d’animazione del passato e alla tendenza che si ha oggi a ri-raccontarle, Elodie spiega: “Il passato serve per ricordarci che il presente è così per un motivo, non dobbiamo cancellarlo o revisionarlo, anche tramite i cartoni animati. È meglio raccontare storie nuove, con personaggi nuovi, c’è tanto da dire e dare spazio a queste nuove storie secondo me è importante.”

Ricordiamo che Over the Moon – Il fantastico mondo di Lunaria arriva su Netflix il 23 ottobre, è diretto dal maestro Glen Keane e vede il coinvolgimento di Elodie, nella versione italiana, per il brano Volo Via.

Glen Keane: intervista al regista di Over the Moon – Il fantastico mondo di Lunaria