ivano marescotti

Questa sera a Monghidoro il Festival degli Dei proietta A casa tutti bene, di Gabriele Muccino. Ospite d’onore sarà Ivano Marescotti, che nel film interpreta il patriarca di questa famiglia allargata. Con l’attore abbiamo scambiato quattro chiacchiere sull’importanza di manifestazioni itineranti e sul valore dello spettacolo cinematografico in sala, nelle arene e nei luoghi collettivi deputati alla visione di un film.

Il Festival degli Dei è un evento itinerante che porta il cinema dove non c’è fisicamente, nei piccoli paesi. Quanto è importante la centralità della sala in quanto struttura ed esperienza condivisa per fruire il cinema?

“In questi ultimi tempi dove spariscono le sale, ovunque se ne sostenga l’apertura, si svolge un lavoro ammirevole. Una volta tutti i piccoli paesi avevano una sala. Adesso anche le grandi città non hanno luoghi del genere in centro, e bisogna andare in periferia a cercarle. Questi paesi hanno delle sale e un Festival itinerante mette in risalto l’esistenza di queste sale e anche il cinema stesso perché la vocazione del cinema è proprio la sala, non lo schermo del computer o del cellulare addirittura.”

Questo tipo di manifestazione può aiutare lo spettatore a riscoprire la sala?

“Questi festival mettono in risalto le sale dei piccoli paesi così come le arene estive, che durante l’estate danno la possibilità di vedere quei film che sono sfuggiti durante l’inverno. Questi film proiettati d’estate sono una cosa buona perché così si recuperano i titoli, cosa che capita sempre anche a me.”

Ha un ricordo particolare legato al cinema all’aperto?

“Sono cresciuto in provincia e l’arena estiva era una tradizione, ci andavo sempre e ogni giorno della settimana, con un solo giorno festivo, si proiettava un film di verso. D’estate c’era l’arena dove tutti ci vedevano per guardare i film, con le sedie pieghevoli in mezzo agli alberi. Adesso ce ne sono poche di arene.”

A casa tutti bene, suo film che sarà proiettato durante il Festival degli Dei, è stato ambientato a Ischia. Quanto è importante la location per il film che viene realizzato?

“I set dove si girano i film possono fare la fortuna delle località stessa. È molto importante dove si gira un film, soprattutto nel caso delle fiction che spesso monopolizzano i posti in cui vengono girati. Per noi Ischia è stata come casa per due mesi.”

A casa tutti bene è uscito da tempo e ha avuto un grande successo di pubblico, quindi non si tratta più di promuoverlo, ma semplicemente di raccontarlo a un pubblico nuovo. Com’è presentare un film che non si deve promuovere?

“Fa molto piacere al pubblico perché viene data rilevanza al film stesso e lo dimostra il fatto che gli attori che lo hanno fatto ci tengano a legare il proprio nome a quella pellicola specifica. Durante la presentazione del film, l’attore lega ulteriormente il suo nome a quel lavoro  e se il film è bello si tratta di un aiuto reciproco che si offre.”

Pubblicità