Bad Teacher

Sicuramente ricorderemo tutti quei film in cui l’insegnamento diviene una vera e propria missione. Bene, Bad Teacher è la prova di come, a volte, questo mestiere sia unicamente una necessità.

 

In Bad Teacher Elizabeth Halsey (Cameron Diaz), maestra di scuola media dai metodi poco ortodossi, alcolizzata e con una canna sempre pronta per l’occasione, insegnerà solo fino a quando il proprio ricco fidanzato non la sposerà. Ma tutti i suoi piani saltano quando viene lasciata e si trova ad affrontare un altro anno scolastico unicamente con l’obbiettivo di pagarsi l’affitto e riuscire a rifarsi il seno. Alla costante ricerca di un uomo che la mantenga, si troverà in conflitto con la collega Amy (Lucy Punch) per la conquista del professore nuovo arrivato Scott (Justin Timberlake).

Il lungometraggio diretto Jake Kasdan si colloca perfettamente tra le commedie mediocri per le quali lo spettatore non andrà oltre il sorriso sporadico, senza riuscire a ridere di gusto. Il personaggio di Elizabeth, interpretato da una Cameron Diaz che tanto ci aveva fatti ridere in precedenti gioielli della commedia (Tutti pazzi per Mary su tutte), è scritto in maniera efficace solo per la prima parte della storia, diventando poi sciatto nella seconda metà. La caratterizzazione di Mrs. Halsey è esattamente come il suo personaggio: superficiale, tanto che l’unica sua motivazione, pur praticando il nobile mestiere dell’educatrice, è solo quello di guadagnare per pagarsi un paio di tette nuove. Il risultato però è un grande senso di vuoto in sala.

L’unico personaggio degno di nota è quello di Russell Gettis (Jason Segel), impacciato professore di ginnastica ripetutamente rifiutato dalla bella Elizabeth. Spinto dalla voglia di conquistare la bionda cattiva maestra, si dimostrerà disperatamente motivato nel suo intento di catturare l’attenzione di quella professoressa sopra le righe, armato unicamente della sua semplicità. Nonostante le commedie per adulti sembrano prendere sempre più piede, questo risultato di bassa comicità non troverà facili consensi nel pubblico, ma chi vorrà passare una serata senza troppe pretese si ritroverà sicuramente in sala a vedere Bad Teacher, magari riuscendo anche a scovare nel sottotesto un messaggio morale.