Le ristrettezze economiche possono motivare qualsiasi tipo di scelta, anche quella di mettersi in gioco e provare a cimentarsi in un nuovo lavoro. Quello che però Murray ha in testa per Fioravante non è un lavoro normale, ma una professione impegnativa, rischiosa e antica: il mestiere più antico del mondo. E’ questa la premessa di Gigolò per caso, film scritto diretto e interpretato da John Turturro e che vede partecipare a questa simpatica, delicata e malinconica storia un cast importante: oltre a Turturro nei panni di Fioravante, nel film c’è anche Woody Allen che interpreta Murray (e che ha messo più di uno zampino nella sceneggiatura), Sharon Stone, Sofia Vergara, Vanessa Paradis e Liev Schreiber.

 
 

Gigolò per caso: il film

La dermatologa di Murray confida al suo paziente che ha il desiderio di un menage a trois con una sua amica e un professionista del settore, l’anziano ma vivace e brillante signore pensa subito a Fioravante, suo amico e uomo dal multiforme talento, cercando di mettere su un’attività in cui lui è una specie di manager, o meglio il protettore del novello gigolò. Fioravante è un uomo che lavora in un vivaio, ma è anche un buon cuoco, un bravo idraulico, una persona pratica e capace, che soprattutto capisce le donne e le sa ascoltare. Sa anche il fatto suo sotto le lenzuola, ma la cosa diventa quasi un di più nella sua attività da gigolò, dal momento che il suo piacere di stare in compagnia delle donne le soddisfa quasi completamente. Tutto cambia quando incontra Avigal, una vedova di un rabbino che si sente profondamente sola.

Gigolò per caso è un film che nonostante il  tema centrale piccante riesce ad essere una commedia toccante e molto delicata, caratterizzata da una regia visibile e da una sceneggiatura brillante e divertente, che risente pesantemente della mano di Allen, almeno per chi conosce bene lo stile del regista newyorkese. Infatti i credits sono tutti per Turturro, ma alcuni dialoghi, alcune situazioni e battute sono di chiarissima matrice alleniana. La vera sorpresa del film è però John Turturro: l’attore italo americano si scopre irresistibile e sensuale, interpretando l’uomo che sa usare bene le mani, sia con le donne che in tutti gli aspetti della vita (bellissime le composizioni floreali che Fioravante regala alle sue clienti).

Gigolò per caso è una commedia gustosa, spiritosa, brillante, malinconica e un po’ triste. Mette in perfetto equilibrio l’intenzione di far riflettere sulla solitudine e di far ridere dei difetti e delle imperfezioni di ognuno, con una delicatezza rara e un tocco da maestro.