Home Rubriche Animazione Nut Job Operazione noccioline recensione

Nut Job Operazione noccioline recensione

265
CONDIVIDI

Nut Job Operazione nocciolineSpocchia “Scurly”, è uno scoiattolo un po’ egoista e narciso il quale vuole sempre fare di testa sua, senza rispettare mai le regole del gruppo. Ed è così che combinerà uno dei suoi tanti guai mandando in fumo la scorta invernale di cibo su cui tutti gli animaletti del parco facevano affidamento. Messo ai margini del gruppo Spocchia ed il suo fidato amico Buddy, un topolino furbo e simpatico, vogliono trovare il modo per riparare al danno compiuto. Ed è così che nasce l’idea di svaligiare Noceland, ossia il negozio di noccioline, noci e croccanti del quartiere. Peccato che Noceland sia anche la base di una pericolosa banda criminale, capeggiata dal temibile King, intenzionato a rapinare la banca della città. Così, nel tentativo di compiere l’impresa che gli permetta di riguadagnare onore e rispetto tra gli amici roditori, Spocchia si troverà immischiato in un affaraccio molto più grande di quanto previsto.

Il regista canadese Peter Lepeniotis dirige questo simpatico lungometraggio animato che uscirà nelle sale cinematografiche italiane a partire dal prossimo primo di maggio. Produzione usa/canada, uscito negli Stati Uniti lo scorso 17 di gennaio riscuotendo ad oggi un discreto successo, Nut Job Operazione noccioline è un lavoro che Lepeniotis ha sviluppato su un suo precedente corto del 2005, “Scurly squirrel”. Simpatico e dal ritmo frenetico, questo film d’animazione piacerà molto probabilmente ai più giovani grazie alle sue gag divertenti condite da dialoghi e battute spesso molto indovinate.

Nut Job Operazione noccioline 2Un film che si incentra sul tema dell’amicizia e dell’importanza di saper vivere con e per gli altri, condividendo valori e regole senza le quali l’uomo…o lo scoiattolo, rischiano di rimanere ai margini, isolato. Un film che contrappone il mondo dell’uomo con quello animale, e come spesso accade in questi casi, il confronto non si risolve mai a favore del primo. Nel film di Lepeniotis l’uomo ruba per cattiveria, ingordigia e cinismo, gli animali per sopravvivere, per riparare ad un incidente che ha messo a repentaglio la sopravvivenza della comunità. Quindi, negli improbabili e maldestri tentativi di progettare il colpo a Noceland, si evidenzia l’importanza del lavoro di squadra, della collaborazione, del fidarsi degli altri, cosa che convincerà il nostro amico Spocchia di quanto si sbagliasse nel rimanere ancorato alle sue errate convinzioni iniziali.