Durante la promozione di Baby Driver abbiamo avuto il piacere di incontrare e intervistare Edgar Wright, regista, sceneggiatore del film con nsel Elgort, Lily James, Jon Bernthal, Eiza González, Jon Hamm.

VIDEO CORRELATO

LEGGI ANCHE: Baby Driver – Il genio della fuga recensione del film di Edgar Wright

Baby Driver – Il genio della fuga, al cinema dal 7 settembre diretto da Edgar Wright, distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia in 350 copie. Il cast è composto da Ansel Elgort, Lily James, Jon Bernthal, Eiza González, Jon Hamm e dagli attori premio Oscar Kevin Spacey e Jamie Foxx. Il film, presentato lo scorso marzo al South by Southwest Festival di Austin e celebrato dalla critica internazionale, campione d’incassi al Box office americano. Baby Driver – Il genio della fuga è una commedia che mescola crimine ed inseguimenti in auto arricchita da una colonna sonora elettrizzante composta da canzoni di generi musicali diversi e di differenti epoche.

Il genio della fuga recensione del film di Edgar Wright 

 
“Il film si apre con il sogno del protagonista di essere un driver ma si trasforma ben presto nell’incubo di essere un criminale – racconta Edgar Wright, regista del film e già autore della Trilogia del Cornetto, che aggiunge – All’inizio va tutto per il meglio, poi rapidamente le cose iniziano a peggiorare con tutte le conseguenze che ne derivano”. Protagonista del film nel ruolo di Baby è Ansel Elgort che sul primo incontro con il regista Edgar Wright racconta: “Ci siamo incontrati a Los Angeles per un pranzo e abbiamo parlato di musica per più di due ore. Quel giorno non sapevo ancora molto sul film ma io e Edgar abbiamo condiviso il nostro grande amore per la musica”.

Baby Driver – Il genio della fuga, Kevin Spacey è Doc

“Ho scelto questo ruolo per il viaggio che compie il mio personaggio durante il film. Amo interpretare personaggi nei confronti dei quali il pubblico è portato a mutare il proprio giudizio – dichiara l’attore Premio Oscar, che sul suo personaggio aggiunge – Non mi piacciono le figure in bianco o in nero, buone o cattive, piuttosto mi piace lavorare in quello spazio più grigio, come accaduto in Baby Driver – Il genio della fuga“.
 
Sinossi: Un giovane pilota si presta a fughe criminali, affidandosi nella guida al ritmo incalzante della sua musica preferita, per essere il migliore nel campo. Costretto a lavorare per un boss, metterà a rischio la vita, la libertà ed il suo amore a causa di una rapina destinata al fallimento.