In occasione della premiere a Londra de Nelle Pieghe del tempo abbiamo avuto il piacere di intervistare la regista Ava DuVernay e l’interprete Storm Read. Ecco cosa ci hanno detto sul nuovo film fantasy targato Disney. 


  LEGGI ANCHE: Nelle Pieghe del Tempo, recensione del film di Ava DuVernay

Tratto dall’intramontabile classico di Madeleine L’Engle, il film è una fantastica avventura che trasporta il pubblico attraverso il tempo e lo spazio, esplorando la natura dell’oscurità che si contrappone alla luce e il modo in cui alla fine l’amore trionfa.

Nelle Pieghe del Tempo

Trasporre il classico di Madeleine L’Engle sul grande schermo era un’impresa titanica che aveva bisogno dei migliori professionisti al mondo. “Ogni film deve essere realizzato in un momento ben preciso”, spiega il produttore Jim Whitaker. “Era il momento di fare questo film e finalmente avevamo a disposizione anche i mezzi per farlo. La tecnologia ci permette finalmente di realizzare qualsiasi cosa e i temi di questa storia si applicano perfettamente al periodo in cui viviamo, dunque sentivamo di trovarci nel momento perfetto per fare questo film”.

Per dare vita alla storia della L’Engle sul grande schermo, i filmmaker hanno ingaggiato alcuni degli artigiani più esperti in circolazione: il direttore della fotografia Tobias Schliessler, ASC, la scenografa Naomi Shohan, il montatore candidato all’Oscar Spencer Averick, il costumista candidato a due Oscar Paco Delgado, il visual effects supervisor candidato a due Oscar Rich McBride; il compositore candidato a un GRAMMY e quattro Emmy Ramin Djawadi, il capo del dipartimento di make up LaLette Littlejohn e il capo del dipartimento di acconciature Kim Kimble, candidata all’Emmy.