Cinquanta sfumature di grigio sbanca al botteghino italiano con un incasso straordinario. Discrete le new entry. Il box office italiano nel weekend di San Valentino registra un trionfatore assoluto. Cinquanta sfumature di grigio si piazza in testa alla classifica con cifre pazzesche: l’incasso dell’attesissima pellicola è di ben 8,5 milioni di euro racimolati in soli quattro giorni. Il film tratto dall’omonimo bestseller è stato lanciato in un numero impressionante di sale (oltre 950) e ottiene una media stratosferica che sfiora i novemila euro per sala.

 
 

Non sposate le mie figlie! rimane stabile in seconda posizione con altri 938.000 euro. Grazie al buon passaparola, la commedia francese giunge a 2,2 milioni totali. Una notte al museo 3 – Il segreto del faraone scende al terzo posto incassando altri 751.000 euro per un globale di 4,7 milioni. Seguono due new entry, ossia Taken 3 – L’ora della verità, che apre con 727.000 euro incassati in 270 sale, e Shaun – Vita da pecora: il film, che debutta con 724.000 euro.

Birdman scende al sesto posto con altri 665.000 euro arrivando a 1,7 milioni complessivi in dieci giorni di programmazione. Selma – La strada per la libertà esordisce in settima posizione con un incasso di 656.000 euro in 271 sale, registrando una media poco incoraggiante di 2400 euro. Netto calo per Jupiter – Il destino dell’universo, che raccoglie altri 472.000 euro e arriva a 1,6 milioni totali. Chiudono la top10 Maune – Il guardiano della luna (395.000 euro) e Italiano medio (241.000 euro), giunti rispettivamente a 1,1 milioni complessivi e 3,9 milioni totali.