Esordio col botto per Tarantino e il suo Django Unchained, seguito da Ghost Movie e l’ottima tenuta di La migliore offerta. Non bene le altre new entry.

L’ultimo weekend è stato decisamente all’insegna di Quentin Tarantino.
Dopo il mezzo milione raccolto nella giornata di esordio, giovedì 17 gennaio, Django Unchained ha dominato nei quattro giorni con un incasso pari a ben 3,4 milioni di euro. Lanciato in oltre 500 copie, Django Unchained ha ottenuto una media pazzesca di 6300 euro, che dimostrano l’attesa dei fan (e non solo) del regista di culto accorsi a vedere la sua ultima opera.
Per fare un confronto con la più recente pellicola firmata Tarantino, nel 2009 Bastardi senza gloria aveva debuttato nei tre giorni con 2 milioni e chiuso poco sotto il tetto dei 10 milioni. Django Unchained, grazie soprattutto al passaparola, potrebbe anche fare meglio.

Distribuito in quasi 300 sale, il parodistico Ghost Movie apre in seconda posizione con 1,4 milioni, un risultato decisamente positivo per il genere.

Al terzo posto troviamo La migliore offerta, che incassa 1,2 milioni negli ultimi quattro giorni. Il film di Giuseppe Tornatore sta reggendo decisamente bene in queste settimane, giungendo a quota 6,6 milioni.

Dopo l’esordio in prima posizione della scorsa settimana, Quello che so sull’amore scende al quarto posto con 1,1 milioni. La pellicola di Gabriele Muccino arriva così a 3,5 milioni complessivi.

Cloud Atlas scende in quinta posizione con 829.000 euro. L’epopea esistenziale dei Wachowski e Tom Tykwer giunge dunque a 2,8 milioni totali.

Sesto posto per la commedia italiana Mai Stati Uniti, che ottiene altri 692.000 euro per 4,8 milioni complessivi.

Non particolarmente incoraggiante il debutto del nuovo film di Tim Burton: il cartoon Frankenweenie si accontenta infatti della settima posizione, con 443.000 euro incassati in 265 sale.

Segue Vita di Pi, che con 316.000 euro si mantiene ancora tra i primi dieci al botteghino italiano nelle ultime cinque settimane. L’acclamata pellicola di Ang Lee giunge a ben 7,8 milioni totali.

Chiudono la top10 Asterix e Obelix al servizio di sua maestà (307.000 euro) e Jack Reacher – La prova decisiva (292.000 euro), arrivati rispettivamente a 1,1 milioni e 3 milioni complessivi.

Da segnalare infine l’esordio negativo di Cercasi amore per la fine del mondo, sedicesimo con 94.000 euro incassati in 90 copie, e Qualcosa nell’aria di Olivier Assayas, visto all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, che si limita a 64.000 euro raccolti in poco più di 30 sale.