Breaking Dawn – Parte 2 continua a macinare incassi, tallonato dall’ottimo debutto di Il peggior Natale della mia vita. Esordio negativo per le altre new entry.

Dopo l’esordio col botto della scorsa settimana, The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2 conferma il successo al botteghino rimanendo in testa alla classifica. L’ultimo capitolo della saga di Stephenie Meyer incassa altri 2,9 milioni di euro da giovedì a domenica, sfiorando i 16 milioni complessivi. Breaking Dawn – Parte 2 supera così il risultato complessivo della Parte 1 in appena dodici giorni e si appresta a superare il record di incassi della saga, detenuto da New Moon con 16,4 milioni totali raccolti nel 2009.

Altro vincitore del weekend è Il peggior Natale della mia vita. La commedia con Fabio De Luigi debutta al secondo posto con ben 2,5 milioni (2,4 milioni nei tre giorni). Lanciato in 550 sale, il film ottiene così una media migliore di quella dei vampiri, superando anche l’esordio de La peggiore settimana della mia vita (2,3 milioni). Prima dell’arrivo delle altre pellicole natalizie, la commedia di Alessandro Genovesi può dunque puntare sul passaparola per registrare un’ottima performance al botteghino.

Hotel Transylvania scende al terzo posto con altri 928.000 euro, arrivando a quota 5,8 milioni.

Venuto al Mondo mantiene una buona tenuta, incassando altri 706.000 euro e confermando la quarta posizione. Il film di Sergio Castellitto giunge così a 4,1 milioni complessivi.

Perde una posizione Skyfall, che con altri 614.000 euro supera il tetto dei 12 milioni di euro, decisamente un successo per il franchise 007 nel nostro Paese.

Paranormal Activity 4 apre al sesto posto con 380.000 euro, uscito probabilmente con qualche settimana di ritardo.

Argo scende in settima posizione, arrivando a 2,2 milioni totali con altri 373.000 euro. E’ la conferma che purtroppo in Italia il film di Ben Affleck non si è rivelato molto popolare.

Le ultime posizioni della top10 sono occupate da new entry.
Vasco Live Kom 011, ovvero il concerto a S.Siro di Vasco Rossi, incassa 336.000 euro in oltre 150 copie.
Debutto peggiore per Dracula 3D (in una classifica che presenta vampiri in tutte le salse). L’horror di Dario Argento non va oltre i 210.000 euro in 170 sale e con tanto di sovraprezzo.
Un mostro a Parigi chiude la top10 con soli 209.000 euro, a fronte di un lancio in 235 copie.

Da segnalare infine altre due novità in classifica.
Il sospetto di Thomas Vinterberg esordisce al dodicesimo posto con 162.000 euro. Il film con cui Mads  Mikkelsen ha vinto la Palma d’Oro di Miglior attore all’ultimo Festival di Cannes è stato lanciato in una settantina di copie e può puntare sul passaparola.
Nonostante le polemiche suscitate al Festival del Film di Roma, dove ha ottenuto i riconoscimenti alla regia e all’interpretazione femminile, E la chiamano estate non va oltre il diciottesimo posto. Il discusso film di Paolo Franchi raccoglie appena 57.000 euro in 35 copie.